Juncker operato per un aneurisma: «Uscito dalla terapia intensiva»

Mercoledì 13 Novembre 2019
Jean-Claude Juncker
«È andato tutto bene», annuncia la portavoce della Commissione europea. L'intervento chirurgico a cui oggi è stato sottoposto Jean-Claude Juncker per la rimozione di un'aneurisma è riuscito, e il presidente dell'esecutivo Ue (teoricamente in carica ancora per pochi giorni) dovrebbe a breve uscire dalla terapia intensiva. L'operazione era stata programmata da tempo, ed è probabile che la data sia stata scelta proprio calcolando che a novembre il suo compito a Bruxelles si sarebbe di fatto concluso. Dal primo del mese infatti la Commissione può svolgere solo gli affari correnti. Sebbene già da diverse settimane la nuova presidente Ursula von der Leyen sia attiva e operativa, il governo europeo non è ancora realmente in carica per via del ritardo nella nomina di alcuni commissari, dovuto alle bocciature che i membri indicati da Francia, Romania e Ungheria hanno subito a opera dell'europarlamento.

Ora per Juncker si prepara un periodo di convalescenza, ma non si fanno previsioni su quanto tempo ci vorrà prima che rientri al lavoro: «dipenderà dalla sua ripresa», ha risposto la portavoce Mina Andreeva. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma