Italiano ucciso in Thailandia, colpito alla schiena mentre era in scooter: l'omicidio per gelosia

Lunedì 21 Ottobre 2019
Thailandia, italiano ucciso per gelosia: colpito alla schiena da colpi di pistola mentre era in scooter

Mario Ferrari, un italiano di 58 anni, è stato ucciso ieri mattina a Khon Kaen, nel nordest della Thailandia, in un omicidio che secondo gli inquirenti sarebbe da attribuire a motivi passionali. Lo hanno riferito all'ANSA fonti della polizia locale. Ferrari, nato a Cremona, stava guidando il suo scooter quando è stato colpito alla testa e alla schiena da proiettili sparati da Suchin Aumkate, un thailandese di 41 anni che lo stava pedinando. La polizia locale è riuscita a identificare l'assassino grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza installate nella zona.

Leggi anche Delitto di Nereto, Cristian: «Con Mihaela litigavamo per la casa, poi non so cosa mi sia successo»
Leggi anche Austria, strage della gelosia: il portiere Florian aveva giocato poche ore prima con l'Asiago: giocatori sconvolti


L'uomo si è costituito nel pomeriggio di ieri, confessando il crimine e consegnando anche la pistola calibro 32 utilizzata per il delitto. Il movente dell'omicidio, secondo gli inquirenti, è la gelosia dell'assassino per la frequentazione di una donna thailandese da parte di Ferrari, che era arrivato in Thailandia da poco e sarebbe dovuto ripartire tra pochi giorni.

Ultimo aggiornamento: 11:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma