Italiano si fa inviare dall'Olanda 500 pastiglie di ecstasy in un pacco di noodles. Arrestato per spaccio

Mercoledì 23 Ottobre 2019
Thailandia, italiano si fa inviare dall'Olanda 500 pastiglie di ecstasy in un pacco di noodles. Arrestato per spaccio

Noodles e metanfetamine. L'accostamento può sembrare azzardato, ma è proprio quello che hanno scoperto in un pacco proveniente dall'Olanda e indirizzato a Naomi Cometto, italiano residente a Koh Phangan, in Thailandia. Il sequestro del pacco postale, che conteneva 500 pastiglie rosa di ecstasy, ha portato alla perquisizione della casa dell'uomo, dove le forze dell'ordine hanno trovato altri 16 grammi di metanfetamina in polvere e alcune siringhe usate. L'italiano, 39 anni, che viveva con la moglie thailandese e una figlia di 5 anni, si trova adesso in carcere con l'accusa di detenzione illegale di stupefacenti a scopo di spaccio

LEGGI ANCHE Roma, sgominata organizzazione di trafficanti italo-albanesi: sette arresti

Cometto, durante l'interrogatorio, ha detto che si era trasferito da due anni con la famiglia a Koh Phangan, nel distretto del Surat Thani. Apparentemente senza alcuna forma di reddito da lavoro, riceveva sostentamenti dai parenti italiani che gli avrebbero passato 25mila baht al mese (741,18 euro), mentre la moglie vende prodotti online e a un mercatino nei fine settimana. Agli inquirenti avrebbe ammesso di aver comprato la metanfetamina in polvere ritrovata nella sua abitazione da un uomo francese, detto Francis, durante una festa. 

LEGGI ANCHE Roma, la nuova vita del trafficante di coca diventato ristoratore a Tenerife: arrestato latitante
LEGGI ANCHE Marocco, circense italiano Alessandro Luciello ucciso per vendetta

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma