Israele, niente maggioranza: bocciata la legge di Netanyahu sulle telecamere nei seggi elettorali

Mercoledì 11 Settembre 2019
1
Nel Secondo Dopoguerra in Italia c'era un celebre manifesto elettorale che invitava a votare per i cattolici della Dc: su una donna dentro una cabina elettorale con sopra la scritta "Dio ti vede, Stalin no". "Ora Netanyahu, il premier isrealiano che si  presenterà agli elettori martedì prossimo. aveva chiesto invece di poter vedere il voto con l'installazioni di telecamere dentro le cabine o comunque nei seggi elettorali. Il motivo? Impedire eventuali brigli bel voto degli arabi israeliani. Ma ha rimediato una sonora sconfitta.  L'attuale maggioranza di governo non ha infatti raggiunto la soglia dei 61 voti necessari a far approvare, in prima lettura, l'iniziativa, ma si è fermata a 58. L'opposizione - il centro, la sinistra, i partiti arabi e anche la destra di Avigdor Lieberman - non si è neppure presentata al voto, certa che il quorum non sarebbe stato raggiunto.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma