Incinta a 17 anni picchiata e costretta a bere detersivo dal fidanzato. «Voleva farla abortire»

Venerdì 12 Luglio 2019 di Alessia Strinati
Incinta a 17 anni costretta a bere detersivo dal fidanzato. «Voleva farla abortire»

LONDRA - Hanno picchiato brutalmente e provato a far abortire una ragazza adolescente di 17 anni incinta. Il suo fidanzato insieme a due amiche hanno picchiato con violenza la minore, costringendola a bere un detersivo nella speranza che questo potesse causare un aborto spontaneo, tutto perché il papà del bambino non desiderava avere il figlio. Pare che la 17enne avesse deciso di lasciare il suo fidanzato di 20 anni dopo che lui le aveva imposto l'aborto. Dopo una discussione al telefono i tre hanno raggiunto la vittima in casa e hanno iniziato a picchiarla, come riporta anche l'Independent. Gli aggressori le hanno dato calci sulla pancia, l'hanno sbattuta in terra, continuandole a ripetere che stavano facendo tutto ciò solo perché potesse interrompere la gravidanza.

Taranto, violenta per anni i figli disabili insieme al compagno e a un amico di famiglia: arrestati

Quando si sono resi conto che la madre della vittima stava per tornare a casa se ne sono andati, lasciandola in terra e minacciandola di morte se avesse raccontato l'accaduto alla polizia. La donna ha soccorso la figlia e una volta in ospedale ha spiegato ai medici quello che era successo, così per i ragazzi sono scattate le manette e una condanna a 10 anni di carcere. La bimba nella pancia della mamma, fortunatamente, non ha avuto lesioni e la gravidanza è stata portata a termine con successo. 

Ultimo aggiornamento: 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma