Paura sul volo Kuwait-Libano: «“Naso" dell'Airbus danneggiato da un blocco di neve»

Lunedì 22 Aprile 2019 di Alix Amer

Non è stata una turbolenza a terrorizzare i passeggeri dell'Airbus A320 partito dal Kuwait e diretto in Libano domenica mattina, ma il rarissimo blocco di neve con cui il velivolo si è scontrato riportando una vistosa ammaccatura della prua, nel "naso" del velivolo, ovvero il radome, cupola subito sotto la cabina di pilotaggio che protegge gli apparati radar.  

E' la prima ipotesi in attesa dell'esito dell'inchiesta sull'incidente dalle cause, se confermate, davvero molto singolari
 

 

Immagini sono state postate su vari social media con la parte anteriore dell'aereo kuwaitiano “rientrata” dopo l'urto a poco meno di 3mila metri di quota mentre era diretto verso l'aeroporto internazionale Rafik Hariri. La Kuwait Airways ha scritto in un tweet che il suo Airbus (volo KU501) diretto a Beirut, è stato colpito da un'improvvisa bufera di neve.

 

L'aereo "è atterrato dopo una manovra di emergenza in sicurezza all'Aeroporto di Beirut". I  passeggeri, ha spiegato la compagnia, sono stati portati in hotel per riposare, non ci sono feriti. "Ci siamo scontrati con una nuvola ghiacciata - scrive uno dei passeggeri - ma grazie a Dio siamo tutti salvi". "Incredibile - fa eco qualcun altro - trovare un blocco gigante nel cielo". Secondo i media kuwaitiani, la parte frontale dell'aereo si è scontrato a una velocità di oltre 700 kmh con un ammasso di neve. La Kuwait Airways ha  già iniziato a riparare il mezzo con un suoi team di tecnici.
 

Ultimo aggiornamento: 23 Aprile, 00:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma