Incendio devasta centro commerciale a Mosca: un morto. Giallo sulle cause: incidente o «atto criminale»

L'intelligence russa, citata da Interfax, parla del sospetto di «un atto deliberato, un incendio criminale», adducendo fonti non identificate

Russia, incendio in un centro commerciale: in fiamme oltre 18mila metri quadri
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 06:29 - Ultimo aggiornamento: 14:24

Un devastante incendio è scoppiato nel grande centro commerciale Mega Khimki, a nord-ovest di Mosca. L'intera struttura è avvolta dalle fiamme, che si sono propagate su una superficie di 18.000 metri quadrati. Lo riporta l'agenzia di stampa russa Tass, che cita una fonte dei soccorsi. Secondo quanto riferisce il dipartimento del ministero delle Emergenze, c'è anche una vittima. «Purtroppo una persona è rimasta uccisa. Sono in corso i lavori per spegnere l'incendio», ha detto il capo del dipartimento, Sergey Poletykin. 

Putin prepara il piano di fuga in Venezuela? L'operazione "Arca di Noè" svelata dall'ex collaboratore

Le prime squadre antincendio sono arrivate sul luogo dell'incidente quattro minuti dopo l'attivazione dell'allarme antincendio. Ben 141 vigili del fuoco e 47 autopompe sono attualmente impegnati negli sforzi per spegnere l'incendio.

Incendio in centro commerciale a Mosca: cosa è successo

L'intelligence russa, citata da Interfax, parla del sospetto di «un atto deliberato, un incendio criminale», adducendo fonti non identificate, sull'origine dell'incendio che ha divorato parte del centro commerciale Mega Khimki, alla periferia di Mosca, non lontano dall'aeroporto moscovita Sheremetyevo. 

Ma non viene esclusa nemmeno la pista di un incidente, frutto della violazione delle norme di sicurezza. Secondo la Tass, infatti, «la causa dell'incendio è stata una violazione delle regole per l'esecuzione di lavori di saldatura nell'annesso ipermercato OBI, che era in fase di ricostruzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA