Hostess stuprata e uccisa la notte di Capodanno: accusati undici uomini

Martedì 5 Gennaio 2021
Omicidio e stupro di gruppo su una hostess la notte di Capodanno: accusati 11 uomini

Undici uomini sono accusati di stupro di gruppo e omicidio di una hostess di 23 anni, Christine Angelica Dacera. Christine è stata trovata morta nella vasca da bagno di un hotel di lusso nelle Filippine il giorno di Capodanno

 

Su Instagram (quasi 100mila follower) l'ultima foto risale al 28 dicembre: Christine è al lavoro, indossa la mascherina e la divisa da hostess.

 

Come riporta il Daily Mail, il 31 dicembre aveva deciso di passarlo al City Garden Hotel di Makati con gli amici. Aveva fatto il check-in con i colleghi all'hotel e si preparava al veglione. Ma una delle sue colleghe, Rommel Galida, si è svegliata verso le 10 del mattino e l'ha vista nella vasca da bagno. Galida pensava che stesse dormendo e l'ha coperta prima di tornare a letto. Diverse ore dopo, l'ha trovata nelle stesse condizioni, con un unico dettaglio in più: l'incarnato cominciava a diventare blu. Ha dato subito l'allarme e Dacera è stata sottoposta a rianimazione cardiopolmonare, senza successo.

Gli investigatori stanno aspettando l'autopsia, ma hanno detto che il corpo della giovane donna aveva lividi e tagli su cosce e ginocchia. Hanno detto che il suo corpo mostrava anche le prove che era stata vittima di una violenza sessuale. La polizia ha provvisoriamente accusato 11 uomini di stupro e omicidio che erano con Dacera nelle stanze d'albergo adiacenti. 

Il capo della polizia di Makati City, Col. Harold Depositar, ha detto al Philippine Daily Inquirer che le accuse sono solo provvisorie perché sono in attesa dei risultati dell'autopsia e del rapporto tossicologico.

Assange, il giudice nega l'estradizione negli Usa: «Rischia il suicidio»

Sopravvive all'esecuzione, ma muore di Covid: il caso del detenuto Romell Broom condannato alla pena capitale per stupro e omicidio

Ultimo aggiornamento: 19:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA