MEGHAN MARKLE

Harry «traditore della razza, va ucciso». In carcere i due neonazi che esaltavano Breivik

Martedì 18 Giugno 2019
Harry «traditore della razza, va ucciso». In carcere i due neonazi che esaltavano Breivik

Un «traditore della razza» per avere sposato una donna di "sangue misto" come Meghan Markle. Questa l'accusa per cui il Principe Harry sarebbe dovuto essere ucciso. Per questo e per molti altri messaggi violenti di odio razzista ed esaltazione del nazismo, due giovani inglesi sono stati condannati al carcere dal tribunale dell'Old Bailey di Londra.

Si tratta di Michal Szewczuk, 19enne di Leeds, e di Dunn-Koczorowski, 18enne di Londra, entrambi di famiglie di origini polacche. I due si erano già dichiarati colpevoli di incoraggiamento al terrorismo lo scorso aprile. La sentenza emessa oggi li condanna rispettivamente a quattro anni e a 18 mesi di carcere. Oltre che messaggi di odio, i due giovani nazisti avevano anche diffuso online istruzioni su come fabbricare ordigni. Nel suo blog, Szewczuk inneggiava anche allo stupro.

Meghan Markle, la denuncia della sorellastra: «Insultata e minacciata di morte»

Diversi i messaggi che inneggiavano a Hitler. Il loro processo era stato avviato oltre un anno fa su denuncia della Bbc, che aveva pubblicamente denunciato la loro attività in un programma investigativo. I due facevano parte di un gruppo di attivisti neonazisti e suprematisti bianchi denominato Sonnenkrieg Division. Durante l'udienza, la pm Naomi Parsons, ha dichiarato «Questa non è un'organizzazione di blogger. È incitazione all'azione».
 

 

Ultimo aggiornamento: 20:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma