Guerra in Ucraina è prova per lo scontro più ampio con la Nato: l'intervento alla tv russa spaventa ancora l'Europa

A parlare stavolta è il professor Alexei Fenenko, uno dei principali ricercatori dell'Istituto di studi sulla sicurezza internazionale

Guerra in Ucraina è prova per lo scontro più ampio con la Nato: l'intervento alla tv russa spaventa ancora l'Europa
3 Minuti di Lettura
Venerdì 20 Maggio 2022, 17:59 - Ultimo aggiornamento: 18:33

In programmi nella tv di Stato russa si sono trasformati in campagne d'odio profondo verso l'Occidente. E dopo aver minacciato più volte l'uso della bomba atomica, l'ultimo annuncio tira in ballo la Nato. «L'operazione speciale in Ucraina è una prova per uno scontro più ampio con la Nato», ha affermato il professor Alexei Fenenko, uno dei principali ricercatori dell'Istituto di studi sulla sicurezza internazionale, invitato come ospite nel programma d'approfondimento su Rossya 1. 

Putin e la valigetta per lanciare armi nucleari «sempre con sé»: come funziona e quando potrebbe attivarla

Cosa ha detto 

«Per noi, la guerra in Ucraina è una prova. Una prova per un possibile conflitto più grande in futuro. Testeremo e confronteremo le armi della Nato con le nostre, scopriremo sul campo di battaglia quanto sono più forti le nostre armi delle loro. Questa potrebbe essere un'esperienza di apprendimento per futuri conflitti», ha aggiunto il professor Fenenko.

Ai suoi commenti ha risposto su Twitter il generale statunitense in pensione Barry R McCaffery: «Davvero sorprendenti queste affermazioni. La potenza militare della Nato e della Ue è decisamente più grande della Russia». E la potenza è destinata ad aumentare, con l'ingresso di Svezia e Finlandia nell'alleanza. I due Paesi nordici, spinti dal timore di un attacco di Putin, hanno abbandonato la neutralità per entrare nell'Alleanza. 

 

Non solo propaganda

Sulla tv russa non si parla solo di bombe atomiche e guerra alla Nato però. C'è anche spazio per qualche dubbio e timore. La «speciale operazione militare» della Russia in Ucraina sta procedendo «con qualche difficoltà» perché l'esercito ucraino è «uno dei più forti e meglio addestrati» e la Russia sta combattendo «contro soldati e ufficiali che hanno la sua stessa mentalità», ha detto il senatore russo Frants Klintsevich. «Questa operazione non è uguale a quella in Afghanistan e in Caucaso», ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA