GOVERNO

G7, Conte in Francia: «Fasi delicate per l'Italia, per l'Amazzonia molto preoccupati»

Sabato 24 Agosto 2019
1
«In arrivo a Biarritz, in Francia, dove parteciperò al G7 con i principali leader mondiali. Sono fasi delicate per il presente e il futuro della nostra Nazione che, però, non possono farci distogliere lo sguardo dalle grandi sfide globali che inevitabilmente si riflettono anche sul nostro Paese». Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al suo arrivo in Francia.
 


«Siamo fortemente preoccupati da quanto sta accadendo in Amazzonia, il polmone verde del mondo, devastata dai roghi». È un passaggio del post su facebook del premier Giuseppe Conte, atterrato a Biarritz per il vertice del G7.



E ancora: «Sfide che investono l'economia, il commercio, la sicurezza, la politica estera, con particolare attenzione allo sviluppo sostenibile, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla tutela dell’ambiente. Siamo fortemente preoccupati da quanto sta accadendo in Amazzonia, il polmone verde del mondo, devastata dai roghi. Si tratta di temi che in questi 14 mesi sono stati sempre al centro dei miei interventi in tutte le sedi internazionali e di cui discuteremo anche nelle prossime ore al G7».

GLI ALTRI LEADER
Germania. La cancelliera tedesca Angela Merkel è arrivata a Biarritz, dove sta per aprirsi il G7. Particolare attesa per la posizione che la leader tedesca assumerà su Brexit, clima, commercio e rapporti con la Russia.
 

Gran Bretagna. Il premier britannico Boris Johnson si è detto «molto preoccupato» dalla guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti, sottolineando che i dazi «non sono il modo giusto di procedere». «Sono molto preoccupato, il Regno Unito potrebbe essere coinvolto (...) Questo non è un modo di procedere», ha detto Johnson, arrivato a Biarritz, in Francia, per il summit del G7.

Francia. Il presidente francese Emmanuel Macron intende «convincere tutti i nostri partner che le tensioni, specialmente quelle commerciali, sono negative per tutti». «Dobbiamo arrivare ad una forma di de-escalation, per stabilizzare le cose e evitare che la guerra commerciale prenda forma ovunque», aggiunge.

America. «Penso che questo weekend otterremo molto». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, parlando all'inizio del suo pranzo di lavoro con il presidente francese Emmanuel Macron, con cui ha riconosciuto di «avere molto in comune, siamo amici da tempo». Macron, dal canto suo, prima dell'inizio dei lavori del G7, ha ammesso che con gli Stati Uniti ci sono «divergenze» su alcuni temi, come il clima, ma «saremo amici e alleati».
Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua