Gemellini rinchiusi in gabbie legate al muro: arrestati i genitori

Mercoledì 24 Aprile 2019 di Alix Amer
Gemellini rinchiusi in gabbie legate al muro: arrestati i genitori

Ramon Alberto Zendejas e Mercadies Irene Williams, entrambi 25enni, sono stati arrestati durante una perquisizione della polizia: in una camera oltre a fucili e droga avevano messo due culle di legno una sull'altra sprangate al muro "come gabbie per cani": dentro c'erano i loro figlioletti. Gli agenti avevano un mandato di perquisizione per segnalazione di armi illegali nella casa della coppia a Tulelake, in California, quando hanno trovato i gemellini di 22 mesi in quelle condizioni. Il vice sceriffo ha spiegato che nessuno sapeva di quei bambini prima della loro irruzione.
 

 

Hanno anche scoperto tre armi da fuoco, munizioni, prove di un pericoloso laboratorio di cannabis e di "sospetta metanfetamina". Zendejas e Williams stanno ora affrontando diverse accuse a loro carico dal pericolo per i bambini al possesso di sostanze stupefacenti e traffico di armi. Quando è stato chiesto allo sceriffo Tex Dowdy della contea di Modoc perché credeva che i bambini fossero rinchiusi in quelle gabbie, ha detto senza troppi giri di parole: "Sospetto che fosse un modo per tenerli lontani dagli altri oggetti che si trovavano all'interno della residenza". I gemelli ora sono stati affidati ai servizi sociali. I loro genitori sono detenuti ciascuno nel carcere di Modoc County con una cauzione di 10.000 dollari.

Ultimo aggiornamento: 22:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma