Droni a Gatwick, voli a singhiozzo: da martedì 120.000 passeggeri a terra

Venerdì 21 Dicembre 2018
1
gatwick

Sono ripresi i voli all'aeroporto londinese di Gatwick, dopo che un nuovo avvistamento di un drone aveva provocato una breve chiusura dello scalo nel tardo pomeriggio. Un portavoce dell'aeroporto, citato dalla Bbc, ha precisato che i voli sono stati interrotti per misura precauzionale durante le indagini sul nuovo avvistamento. Ora l'aeroporto torna operativo «perché le misure militari messe in funzione nell'aeroporto ci hanno dato le necessarie assicurazioni sulla sicurezza della riaperture delle piste».

Non c'è pace, dunque, per i viaggiatori a Gatwick. L'aeroporto londinese oggi ha nuovamente chiuso per un'ora a causa di un altro drone avvistato per il secondo giorno consecutivo. Lo scalo da stamani ha lavorato con un numero limitato di voli. 

Aeroporto Gatwick, tabelloni in tilt 

Da mercoledì sera sono stati cancellati oltre 600 volti, con disagi per 120.000 passeggeri. Le indagini, a cui collaborano anche esperti militari, non hanno ancora portato all'individuazione dei responsabili. La contea del Sussex, dove si trova l'aeroporto, ha intanto annunciato di aver messo in campo tutti i mezzi a sua disposizione per risolvere la questione e di aver aumentato la presenza dei suoi agenti in aeroporto.

 

Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre, 09:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma