Ucraina, furti a raffica di autovelox svedesi: le telecamere sono le stesse trovate nei droni russi

Nell'ultimo mese si sono registrati centinaia di furti. La polizia indaga

Furto di massa di autovelox in Svezia collegato alla guerra in Ucraina
3 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Ottobre 2022, 20:11 - Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 17:21

Per costruire le armi da usare nella guerra in Ucraina i russi rubano i componenti degli autovelox svedesi. Almeno tre autovelox sono stati rubati lungo la E16 tra Hofors e Falun nelle ultime 24 ore, secondo le quanto riportato dal quotidiano svedese Aftonbladet, e altri due sarebbero stati rubati a Hedemora. I furti sono ora oggetto di indagine da parte della polizia a Dalarna e Gästrikland.

Droni iraniani usati dai russi in Ucraina: sanzioni europee colpiscono tre persone e un'azienda

Droni fatti in casa

Negli autovelox ci sono le cosiddette fotocamere DSLR Canon. Esattamente le stesse telecamere sono state trovate nei droni russi costruiti in casa. La polizia di sicurezza svedese afferma di essere a conoscenza delle informazioni che circolano sul collegamento tra i furti lungo le strade svedesi e i droni russi costruiti in casa. - Ma non abbiamo l'opportunità di entrare più nel dettaglio o parlare del nostro lavoro di intelligence, afferma Fredrik Hultgren-Friberg, portavoce della stampa di Säpo.

I casi recenti

Un totale di circa un centinaio di telecamere in tutto il paese sono state rubate negli ultimi mesi, secondo l'amministrazione svedese dei trasporti. Il 27 agosto, undici autovelox sono scomparsi sulla strada provinciale 292 tra Tierp e Hargshamn. Tre giorni dopo, il 30 agosto, Aftonbladet è stata in grado di riferire che quasi 50 autovelox nell'area di Stoccolma erano stati rubati. A settembre sono proseguiti i furti, soprattutto in Uppland.

Le accuse dell'Ucraina

Secondo il ministero della Difesa ucraino, i droni russi costruiti in casa hanno partecipato a numerosi attacchi contro l'Ucraina e l'esercito ucraino. Nonostante la costruzione relativamente semplice e amatoriale, sono stati utilizzati con successo per esplorare e localizzare le posizioni di difesa ucraine. Si dice anche che siano stati usati per trovare bersagli per l'artiglieria. Indipendentemente dal fatto che vengano venduti o meno alla Russia, è un affare costoso per l'amministrazione svedese dei trasporti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA