Texas, frusta con una cintura la figliastra di 6 anni fino a ucciderla: aveva fatto la pipì a letto

Giovedì 29 Ottobre 2020 di Federica Macagnone
1

L’ha picchiata con una brutalità inaudita fino a quando il corpo della piccola non ha retto più. Aveva solo fatto la pipì a letto la bimba di 6 anni di Bryan, in Texas, morta dopo essere stata colpita ripetutamente dalla matrigna Jessica Bundren, 40 anni,. con una cintura con le borchie. La tragedia è avvenuta martedì sera, quando la polizia ha ricevuto una chiamata intorno alle 21. Quando l’ambulanza e gli agenti sono arrivati sul posto la bambina era stesa sul pavimento con un lenzuolo che la copriva. Aveva smesso di respirare e i medici non hanno potuto far altro che accertarne il decesso. Una morte sospetta soprattutto per quei lividi e quelle ferite sul volto, sulle braccia e sul torso della piccola.

Bimba di 6 anni gravissima: aggredita dai due rottweiler della vicina di casa a Capena La mamma: «Quei cani liberi in strada»

La donna ha raccontato in un primo momento che la piccola era caduta dalla scale poco prima: «L’ho mandata a letto e quando sono andata a controllarla non respirava più». Una versione che non ha convinto nessuno: la polizia ha messo sotto torchio la donna, che alla fine ha ceduto. Ha raccontato di aver punito la bimba colpendola ripetutamente con la cintura perché aveva bagnato il letto. Poi, per punizione, le aveva detto di dormire sul pavimento. «L’ho colpita sei volte, una per ogni anno della sua vita - ha aggiunto - Ma non so perché abbia smesso di respirare».Bundren è stata arrestata e accusata di lesioni su un minore: è detenuta nella prigione della Contea di Brazos con una cauzione fissata a 150.000 dollari. 

Travolta e uccisa dal trattore: lo aveva messo in moto per far vedere un lampeggiante al nipotino

Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 09:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA