Francia, gli uomini gay potranno donare il sangue senza il divieto di astinenza sessuale

Francia, gli uomini gay potranno donare il sangue senza il divieto di astinenza sessuale
2 Minuti di Lettura
Giovedì 13 Gennaio 2022, 10:54

In Francia il Ministero della Salute ha annunciato che gli uomini gay non dovranno più dimostrare di avere rispettato un periodo di astinenza di almeno quattro mesi per donare il proprio sangue. Lo afferma un'ordinanza che stabilisce dei nuovi criteri di selezione, stavolta identici per tutti i donatori, indipendentemente dal loro orientamento sessuale; entrerà in vigore il 16 marzo.

L'obiettivo di questo testo, descritto come un «importante sviluppo sociale» è di eliminare ogni discriminazione, un principio sancito dalla legge sulla bioetica dell'agosto 2021. Il nuovo questionario da compilare prima di ogni donazione identificherà solo le cosiddette pratiche di rischio individuale come l'uso di droga.

Le associazioni che da anni si battono contro l'omofobia hanno espresso parere positivo. La interdizione esplicita per gli uomini omosessuali risaliva al 1983, all'inizio dell'epidemia di AIDS. Solo nel 2016 gli uomini omosessuali hanno potuto di nuovo donare il sangue, a condizione di non aver avuto rapporti sessuali nei dodici mesi precedenti. Nel 2020 il periodo di astinenza era stato ridotto a quattro mesi, anche per le coppie gay stabili. Per gli eterosessuali l'interdizione riguardava solo nel caso di relazioni con più partner. La differenza di trattamento era giustificata dal più alto rischio di infezione da HIV tra gli uomini omosessuali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA