Vignette su Maometto, rivolta contro la Francia e Macron nel mondo islamico: «Boicottiamo i prodotti francesi»

Martedì 27 Ottobre 2020
3
Vignette su Maometto, rivolta contro la Francia e Macron nel mondo islamico: «Boicottiamo i prodotti francesi»

Monta in tutta l'Asia la protesta contro la Francia e il presidente Emmanuel Macron. In migliaia sono scesi in piazza nella capitale del Bangladesh, Dacca, per chiedere il boicottaggio dei prodotti francesi. I manifestanti hanno bruciato un fantoccio e la foto del presidente, la cui colpa sarebbe quella di aver difeso le vignette con l'immagine del profeta Maometto. A prendere parte alla marcia organizzata da un partito islamista, secondo quanto si apprende, dalla polizia locale sarebbero state oltre 40mila persone dirette, almeno nelle intenzioni, all'ambasciata francese. Luogo in cui non sono mai giunti, per l'intervento delle forze dell'ordine. 

 

Lione, donna col burqa minaccia di farsi esplodere in stazione: fermata. Francia in allerta terrorismo

 

Ma gli episodi di ostilità nei confronti di Macron coinvolgono in modo trasversale l'intero continente asiatico. Il ministero degli esteri iraniano ha, infatti, convocato per oggi l'incaricato degli affari francesi a Tehran, Florent Aydalot, per protestare contro l'insistenza delle autorità francesi nel sostegno alla pubblicazione delle vignette proposte dalla rivista satirica Charlie Hebdo. Il dipartimento per gli Affari europei ha comunicato all'inviato il rammarico iraniano per la posizione «non saggia del suo Governo», aggiungendo che: «La libertà d'espressione viene usata da Parigi per fomentare l'islamofobia e iniettare odio nel mondo».

 

Video

Malumori anche in Kuwait, dove una catena non governativa di ipermercati, secondo quanto riporta la Cnn online, ha disposto che in oltre 50 dei suoi punti vendita venga pianificato il boicottaggio dei prodotti francesi. Attività commerciali in protesta pure in Giordania. Qui nelle vetrine dei negozi sono esibiti cartelli in cui è specificato di non trattare prodotti francesi. Copione identico adottato in Qatar per la catena di supermercati Al Meera, che conta oltre

50 filiali nel Paese arabo. Annullata nelle università dello Stato la Settimana della cultura francese. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA