Siria, 600 corpi trovati in una fossa comune a Raqqa

Mercoledì 23 Gennaio 2019
Siria, 600 corpi trovati in una fossa comune a Raqqa

Il consiglio locale della città di Raqqa, controllata dalle forze curdo-siriane e dalla Coalizione a guida Usa, ha comunicato che è stata trovata la 14esima fossa comune in città e dintorni. Circa 600 corpi senza vita sono stati riesumati stamani da una fossa comune a Raqqa, nel nord della Siria, in quella che per tre anni e fino al 2017 è stata la capitale dell'Isis nel paese in guerra.

Il prete gesuita italiano Paolo Dall'Oglio è scomparso a Raqqa nel luglio del 2013. Alcune fonti affermano che sia stato catturato dall'Isis, che era già presente in città. Da allora non si sono più avute notizie certe sulla sorte di Padre Paolo, che dagli anni '80 del secolo scorso viveva in Siria e che ha dedicato circa 40 anni della sua vita al dialogo inter-comunitario nel paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA