Fondi alla Lega, Mosca si chiama fuori: «Nessuna ingerenza nella politica italiana»

Giovedì 11 Luglio 2019
Fondi alla Lega, Mosca si chiama fuori: «Nessuna ingerenza nella politica italiana»

La smentita è d'obbligo. Ma è comunque da registrare: Mosca, dopo lo scandalo dei presunti finanziamenti russi alla Lega, fa sapere di non aver mai dati soldi al partito di Matteo Salvini. «Il governo russo non è coinvolto nella politica italiana né in quella di altri Paesi» ed è «ridicolo» muovere delle accuse in base a un file audio «con qualcuno da qualche parte che parla russo», fa sapere una fonte diplomatica russa di alto livello a proposito della registrazione audio di una presunta trattativa per un finanziamento milionario dalla Russia a favore della Lega pubblicato da BuzzFeed.

Fondi russi, indagato Gianluca Savoini. M5S chiede commissione d'inchiesta

Soldi alla Lega da Mosca, la riunione nell'ottobre 2018 e quell'accusa per 65 milioni
 

«È molto difficile commentare quando non si hanno dati su una faccenda», ha dichiarato la fonte, aggiungendo che «è necessario capire chi sono queste persone, per chi lavorano e quali paesi o quali organizzazioni rappresentano o non rappresentano, o se si tratta di un fake o di una cosa montata. Non ne ho idea», ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 18:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma