CORONAVIRUS

Coronavirus, nuovo focolaio in Germania: 400 lavoratori positivi in un mattatoio

Mercoledì 17 Giugno 2020
2
Coronavirus, nuovo focolaio in Germania: 400 lavoratori positivi in un mattatoio

Il caso più eclatante fu quello degli Stati Uniti, con oltre 180 impianti di macellazione della carne colpiti dal Coronavirus. Situazioni analoghe sono state registrate in Irlanda, Spagna, Germania, Regno Unito, Canada, Brasile e Australia. L’effetto è l’abbattimento obbligato di migliaia di capi che gli allevatori non si possono più permettere di mantenere a causa dell’inceppamento della filiera della carne. Ora un nuovo focolaio di Covid nei mattatoi della Germania.

Coronavirus, migliaia di contagiati nei mattatoi: perché succede e che pericoli ci sono per chi mangia carne

L'azienda tedesca Toennies ha annunciato di aver riscontrato 400 casi positivi, su 500 test effettuati, fra i lavoratori della sua rete di impianti per la macellazione e la lavorazione della carne nello stato occidentale tedesco del Nord Reno Westfalia. Focolai di covid-19 sono stati riscontrati in diversi mattatoi in Germania fin dal mese scorso, sollevando preoccupazioni sulle condizioni di lavoro e alloggio dei dipendenti, molti dei quali sono lavoratori temporanei provenienti dall'est Europa. Dopo i primi casi, il governo tedesco ha imposto test regolari a tutti i lavoratori della filiera della carne. 

Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 14:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA