Finge di partorire e l'aereo atterra d'emergenza a Barcellona: 28 clandestini fuggono in pista, 14 ricercati

L'aereo era partito da Casablanca (Marocco) con destinazione Istanbul

Finge di partorire e l'aereo atterra d'emergenza a Barcellona: 28 clandestini fuggono in pista, 14 ricercati
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 20:07 - Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre, 09:18

Caos stanotte all'aeroporto di  Barcellona El Prat. Un aereo proveniente dal Marocco ha chiesto di effettuare un atterraggio d'emergenza perchè una passseggera a bordo accusava dolori addominali e affermava di essere entrata in travaglio. Immediatamente è scattata la procedura per le emergenze sanitarie. Appena l'aereo è atterrato però 28 persone si sono catapultate fuori e hanno cominciato a correre in pista entrando clandestinamente in territorio spagnolo. La polizia è riuscita a rintracciarne 14 gli altri altre sono attualmente ricercati. 

 

Migranti sopravvivono 11 giorni sul timone di una nave: dalla Nigeria alle Canarie «disidratati e in ipotermia»

Il volo dal Marocco era diretto a Instambul 

L'aereo della Pegasus airways era decollato da Casablanca (Marocco) con 228 passeggeri a bordo e destinazione Istambul. Tuttavia superate le baleari, una donna ha iniziato a dire che aveva rotto le acque e il pilota ha chiesto di atterrare a Barcellona alle 4:30. Il permesso è stato accordato e sul posto sono arrivati i sanitari accompagnati da due pattuglie della Guardia Civil e Polizia di Stato. Appena aperti i portelloni dell'aereo però 28 persone si sono catapultate fuori cominciando a correre in pista nel tentativo di scappare alla polizia. Cinque sono state riportate sull'aereo, 8 hanno avviato un procedimento di "non ingresso e rimpatrio". Gli altri 14 sono attualmente ricercati.  

Matrimonio combinato con sposa sud americana clandestina e pregiudicato: tre denunciati

La donna potrebbe essere indagata per tratta di esseri umani 

La donna è stata trasferita presso l'ospedale Sant Joan de Déu ma secondo i medici non era affatto in travaglio. Dopo essere stata dimessa è stata arrestata per reato di ordine pubblico (fingendo di partorire) e non è escluso che possa essere indagata per organizzazione criminale per la tratta di esseri umani secondo fonti consultate da El Periódico.   

Reddito di cittadinanza, mai controlli sui beni all’estero: Inps bloccata nel dare avvio alla stretta

© RIPRODUZIONE RISERVATA