Va al pronto soccorso con un dolore alla spalla, scopre cancro ai polmoni: muore 25 giorni dopo

La donna era un'ex fumatrice che aveva fumato l'equivalente di un pacchetto al giorno per cinque anni

Va al pronto soccorso con un dolore alla spalla e scopre cancro ai polmoni: muore 25 giorni dopo
3 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Settembre 2022, 20:27 - Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 21:06

Una donna che è andata al pronto soccorso con dolore alla spalla è stato diagnosticato un cancro ai polmoni che si era diffuso ad altre parti del suo corpo ed è morta 25 giorni dopo. La 76enne, di cui non si conosce il nome, ha avvertito per la prima volta dolore alla spalla sinistra, all'avambraccio e al gomito diverse settimane prima di cercare aiuto in ospedale

Tumore al seno, ogni anno 13 mila casi ogni anno. Le specialiste: «Non garantito il diritto alla ricostruzione»

Scopre tumore dopo aver avvertito dolore alla spalla, la diagnosi

Subito dopo, ha sviluppato un dolore simile sul lato destro, i medici del pronto soccorso di Newark, nel New Jersey, hanno scritto nel rapporto pubblicato sul Cureus Journal of Medical Science il 2 settembre. I test, tra cui una TAC e una biopsia del suo osso, hanno rivelato che aveva un cancro chiamato adenocarcinoma nella parte inferiore del polmone sinistro, che si era diffuso alla colonna vertebrale, alle costole e alla ghiandola surrenale.

 

Il cancro della donna non si era diffuso alla spalla, ma i medici ritengono che il dolore provenga da una delle lesioni cancerose della colonna vertebrale. La donna fumava, ma non abbastanza per soddisfare i criteri per lo screening del cancro ai polmoni.

I rischio del fumo

Negli Stati Uniti, l'adenocarcinoma rappresenta circa il 40% dei casi di cancro ai polmoni. Il fumo di sigaretta è legato a questo tipo di cancro, ma è anche la causa più comune di cancro ai polmoni nelle persone che non fumano. L'età media della diagnosi è di 71 anni ed è raro prima dei 20 anni. 

La storia della donna

La donna era un'ex fumatrice che aveva fumato l'equivalente di un pacchetto al giorno per cinque anni, il che significava che non soddisfaceva i criteri per essere sottoposta a screening per il cancro ai polmoni, secondo il rapporto. Secondo la US Preventive Services Task Force, gli adulti di età compresa tra i 50 e gli 80 anni che hanno fumato l'equivalente di un pacchetto al giorno per 20 anni e che attualmente fumano, o che hanno smesso negli ultimi 15 anni, possono essere sottoposti a screening .

Perché il cancro è avanzato

I medici hanno scritto che il suo cancro era avanzato perché non aveva molti sintomi, il che ritardava la diagnosi e rendeva più difficile il controllo. Il cancro del polmone avanzato può causare tosse e problemi respiratori. Secondo il Centro informazioni sulle malattie genetiche e rare, la maggior parte delle persone con adenocarcinoma polmonare non tende a manifestare sintomi nelle prime fasi della malattia.

I sintomi

I sintomi man mano che la condizione progredisce possono includere dolore toracico, tosse persistente, stanchezza, tosse con sangue, perdita di appetito, perdita di peso inspiegabile e difficoltà respiratorie. Uno studio sulla famiglia del cancro del polmone a cui appartengono gli adenocarcinomi ha scoperto che i sintomi più comuni della malattia erano tosse e difficoltà respiratorie. Alla maggior parte delle persone con questi sintomi è stato diagnosticato un adenocarcinoma che si era diffuso ad altre parti del corpo, ha detto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA