A Hong Kong spopola la crociera «verso il nulla»: una notte costa fino a 3mila euro

A Hong Kong spopola la crociera «verso il nulla»: una notte costa quasi 3mila euro
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Settembre 2021, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 11:33

L'hanno denominata «crociera verso il nulla» perché una vera e propria destinazione non ce l'ha. O meglio, sulla Genting Dream è possibile trascorrere due o tre notti in viaggi intorno a Hong Kong, in un momento in cui i movimenti in entrata e in uscita da quello che è il più grande hub internazionale dell'Asia sono ancora quasi del tutto bloccati. E pensare che prima del Covid gli abitanti di Hong Kong erano tra i migliori viaggiatori al mondo. Ora che per il momento non possono spostarsi, hanno dovuto trovare una soluzione alternativa.

Otranto, arriva The World la nave da crociera più grande del mondo: a bordo negozi, appartamenti e campi da golf

La crociera con le suite da capogiro

L'idea è stata realizzata da Dream Cruises: si tratta di un viaggio senza destinazione, un grande giro a Hong Kong che dura due o tre notti. I prezzi variano - durante la settimana le soluzioni sono più economiche - e le camere vanno da una cabina con balcone da Dream Cruises ha escogitato un'adeguata opzione di vacanza alternativa: un viaggio senza destinazione, che porta passeggeri da e per Hong Kong navigando in un grande giro. I viaggi durano due o tre notti, con opzioni di navigazione più economiche infrasettimanali e le camere vanno da una cabina con balcone da 185 euro fino alle suite da 2.600 euro con tanto di accesso a un ponte privato e piscina. 

La vita a bordo

La nave Genting Dream è lunga 355 metri e potrebbe accogliere fino a 3.000 persone ma ora la vendita dei biglietti è ridotta al 50%. Le misure a bordo sono rigorose: tutti i passeggeri devono essere completamente vaccinati oppure presentare un tampone negativo effettuato nelle ultime 48 ore, oltre ad essere sottoposti a controlli pre-imbarco e dichiarazioni sanitarie. Tutti ricevono un dispositivo gps per localizzarli e monitorarli in caso di infezione. Le mascherine sono obbligatorie negli spazi pubblici. Chi è salito sulla nave è rimasto soddisfatto: perlopiù anziani residenti ma anche qualche famiglia con i bambini. Le vasche idromassaggio erano chiuse mentre lettini e divani sui bar sul ponte erano tutti gratuiti. Ma anche un campo da basket, da minigolf, un'area giochi per i bambini e una sala giochi per i più grandi. L'attrazione più frequentata però è stato il casinò con slot, blackjack e cabaret. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA