COVID

Coronavirus, Florida, muore infermiera di 33 anni. Il marito: «Lavorava in reparto Covid senza protezioni»

Mercoledì 15 Aprile 2020
Florida, muore infermiera di 33 anni. Il marito: «Lavorava in reparto Covid senza protezioni»

«Ha lavorato fino alla fine in un reparto Covid, non le hanno dato neanche una mascherina per proteggersi e ora lei non c'è più. Sono molto arrabbiato, mio figlio di 4 anni non avrà una madre». Danielle Dicenso, 33enne, lavorava come infermiera nel reparto di terapia intensiva al Palmetto General Hospital di Hialeah, in Florida. Il marito Dominic l'ha trovata morta, giovedì scorso, nel salotto della loro casa: da giorni aveva febbre alta e tosse, sintomi tipici del Covid-19.

Coronavirus, infermiera 29enne muore sola in casa dopo aver contratto il Covid

Caserta, febbre alta e dolore al petto: Mara muore a 25 anni, faceva l'infermiera

«Ha lottato per 4-5 giorni - racconta il marito - la febbre è aumentata, si manifestava ad ondate. Mia moglie non aveva problemi di salute e sono certo chesarebbe ancora qui se le avessero fornito i dispositivi di protezione adeguati. Aveva paura di andare a lavorare, faceva turni da 12 ore, era stremata».

La donna si era messa in quarantena dopo essersi sottoposta al tampone,  ma, come riportano i media locali e anche il Nyp,  il risultato del test è stato definito «inconcludente». La famiglia attende ora i risultati dell'esame del medico legale per aver conferma che si sia trattato di un caso di Covid-19. 

 

«Tutti i dipendenti del nostro ospedale sono sottoposti a controllo della temperatura all'arrivo, indossano una maschera durante l'assistenza ai pazienti e sono tenuti a informarci se diventano sintomatici»,  si legge in una nota dell'ospedale.   Danielle non è la prima infermiera che muore nell'ospedale di Hialeah per sospetto coronavirus. 

Ultimo aggiornamento: 16:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA