CORONAVIRUS

Covid Gran Bretagna, più casi (62.322) che in primavera: 1.041 morti. Londra, contagiato uno su 30

Mercoledì 6 Gennaio 2021
Covid, allarme Uk: 1000 morti e 62mila casi. A Londra contagiato un residente su tre

Nuovo record assoluto di morti e contagi da Covid nel Regno Unito, alle prese con il dilagare di varianti più virulente del coronavirus emerse in queste settimane. Secondo i dati odierni, i casi censiti nelle ultime 24 ore sono stati 62.322 (seppure su quasi 500.000 tamponi) e i decessi 1041. Ieri il governo ha stimato, sulla base dei dati statistici dell'Istat britannico, che un 2% dell'intera popolazione (oltre un milione di persone) s'è infettato di Covid nella sola settimana fra il 27 dicembre e il 2 gennaio. Una quota che sale addirittura a un residente su 30, circa il 3%, a Londra.

Covid, varianti più pericolose? Cosa sappiamo (e perché bisogna correre con il vaccino)

Covid, variante inglese a New York, contagiato un gioielliere. Il governatore: «Diffusione in atto»

Variante inglese: i bambini più colpiti dal Covid. Ecco cosa dice lo studio di Londra

Si tratta di numeri che superano i picchi giornalieri fatti segnare in primavera, durante la prima ondata della pandemia. Mentre salgono anche i ricoverati negli ospedali del Regno, stabilmente al di sopra dei 3000 al giorno nell'ultima settimana, con minaccia crescente di sovraffollamento in diversi reparti e un quota di ricoverati per Covid salita a circa il 30% del totale dei pazienti fra i nosocomi del Paese. L'isola, dopo le ultime giornate, torna a superare l'Italia in Europa come Paese con la somma più alta di decessi per coronavirus in cifra assoluta dall'inizio dell'emergenza: 77.346, contro 76.877. In rapporto alla popolazione, Belgio, Spagna e Italia continuano tuttavia ad avere al momento un tasso complessivo di morti per Covid peggiore del Regno Unito.

 

Supera ormai quota 30.000 il totale dei pazienti ricoverati attualmente negli ospedali di tutto il Regno Unito per Covid, sull'onda del dilagare della nuova variante più facilmente trasmissibile del coronavirus. Lo conferma formalmente il ministro della Sanità, Matt Hancock, intervenendo alla Camera dei Comuni riunita in seduta straordinaria prima della conclusione del dibattito sul terzo lockdown nazionale e dello scontato voto favorevole di stasera. Hancock indica una somma di 30.074 ricoverati ad oggi e insiste che il lockdown va rispettato per frenare un'ondata che sta rimettendo «sotto significativa pressione» gli ospedali del servizio sanitario nazionale (Nhs). La campagna di vaccinazioni fa progressi Oltremanica, assicura il ministro, ribadendo l'obiettivo di arrivare a somministrare a breve nel Paese milioni di vaccini a settimana; ma questa campagna - avverte - potrà produrre effetti generalizzati solo fra alcuni mesi e «non cancella la minaccia che dobbiamo affrontare ora» a causa dell'impennata dei contagi alimentata dalla maggior virulenza delle nuove varianti del virus.

Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio, 08:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA