CORONAVIRUS

Covid, diretta. In Perù calciatori positivi, stop al campionato appena ripartito

Sabato 8 Agosto 2020
1
Covid, diretta. Usa verso i 5 milioni di casi, Trump: «La pandemia sta scomparendo»
Sono oltre 720mila i morti per coronavirus a livello globale, mentre il numero complessivo dei contagi ha oltrepassato quota 19,3 milioni. È quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo i nuovi dati, i decessi nel mondo dall'inizio della pandemia sono ad oggi 720.074 a fronte di 19.306.868 contagi. Finora sono guarite nel complesso 11.682.733 persone.

Virus, la Cina trema: un morto di peste bubbonica. Isolato il villaggio della vittima
Il Covid torna a crescere, preoccupano 834 focolai: dal 28 maggio mai così tanti nuovi positivi

Perù, stop al campionato appena ripartito. Il governo peruviano ha fermato il calcio professionistico nel paese, dove si era giocato il primo incontro del massimo campionato dopo una pausa di cinque mesi dovuta alla pandemia di Covid-19. Poco dopo la partita tra Universitario e Cantolao allo stadio Nacional di Lima (0-0), l'Istituto peruviano dello sport (IPD) ha annunciato in un comunicato che a causa di «rischi per la salute e sicurezza» sono state sospese «le altre partite della 7/a giornata di campionato», in programma tra oggi e lunedì. La decisione è stata presa perché diversi giocatori, tra i quali due dell'Universitario, sono risultati positivi al coronavirus, ma anche perché i sostenitori dell'Universitario sono accorsi nei dintorni dell'Estadio Nacional per celebrare il 96/o anniversario del club e tifare per la propria squadra durante la partita, giocata a porte chiuse. Otto persone sono state arrestate e il nuovo primo ministro peruviano Walter Martos ha avvertito che se le regole di distanziamento sociale non fossero state seguite, il governo avrebbe sospeso il resto del campionato. Il Perù, terzo paese più colpito dell'America Latina, venerdì ha registrato il record di decessi con 225 morti e 8.466 nuovi contagiati.

Germania, mille casi in 24 ore. Le autorità sanitarie della Germania hanno annunciato oggi che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 1.122 casi di infezione da Coronavirus, per un totale di 215.336. Ieri i nuovi casi erano stati 1.147, la cifra più alta da maggio. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 12, per un totale di 9.195 dall'inizio della pandemia

Brasile, 100mila morti. Il Coronavirus continua a mietere vittime in Brasile: i morti attribuiti al Covid-19 si avvicinano alla soglia dei 100mila mentre nelle ultime 24 ore sono stati registrati 50mila nuovi casi di contagio nel paese. I dati sono stati divulgati dal ministero della Salute: i decessi sono 99.572, i casi registrati ieri 50.230, i contagi totali 2.962.442.

Europa. Un totale complessivo di 643.598 casi confermati di contagi (+7157 rispetto al giorno precedente) sono stati registrati dall'inizio della pandemia nei Paesi dell'Europa centrale e orientale, in Germania, Austria e Grecia, secondo dati ufficiali raccolti dall'Oms, aggiornati al 7 agosto. La crescita percentuale su base settimanale dei contagi totali, sulla base di elaborazioni aggiornate al 3 agosto, è stata particolarmente sostenuta nell'ultima settimana in Kosovo, Bosnia-Erzegovina e Romania. Bielorussia, Moldova, Macedonia del Nord, Montenegro e Kosovo registrano più casi totali confermati per milione di abitanti che l'Italia. I decessi registrati nell'area sono stati finora 21659 (+175) di cui 9183 in Germania, 2566 in Romania, 1852 in Ucraina, 1774 in Polonia, 828 in Moldova, 719 in Austria, 621 in Serbia, 600 in Ungheria, 580 in Bielorussia.


Allerta in Francia, oltre 2mila casi in 24 ore. La Francia ha registrato 2.288 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore e 9.330 nell'ultima settimana: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Nelle ultime 24 ore, inoltre, sono morte 12 persone. Le persone ricoverate in ospedale sono 5.011, di cui 136 nelle ultime 24 ore. I pazienti in terapia intensiva sono 383. Finora sono stati eseguiti nel Paese oltre 5,3 milioni di test, di cui 593.640 negli ultimi sette giorni. Secondo i dati della Johns Hopkins University il bilancio complessivo dei contagi in Francia è ad oggi a quota 235.202, inclusi 30.327 morti.

Coronavirus, virologo Palù: «Vietato rilassarci, ci conviveremo per generazioni»

Usa verso i 5 milioni di casi, ma secondo Trump la pandemia «sta scomparendo». Gli Stati Uniti si avviano rapidamente verso la soglia dei cinque milioni di casi di coronavirus. Secondo gli ultimi conteggi della Johns Hopkins University, ad oggi il bilancio complessivo dei contagi è a quota 4.941.635, inclusi 161.347 morti. Dall'inizio della pandemia sono guarite nel Paese 1.623.870 persone. La pandemia «sta scomparendo in Usa», dice intanto Donald Trump in una conferenza stampa nella sua residenza a Bedminster, quando il numero dei decessi negli Stati Uniti sta superando quota 161 mila (2.000 solo giovedì) e i contagi stanno viaggiando verso i cinque milioni. Gli Usa continuano ad essere da tempo al primo posto nella classifica mondiale per gli effetti del coronavirus.

Cina. L'autorità sanitaria cinese ha dichiarato di aver ricevuto ieri segnalazioni di 31 nuovi casi confermati di in Cina continentale, di cui 25 trasmessi internamente. Nel suo resoconto giornaliero, la Commissione Sanitaria Nazionale oggi ha detto che tutti i casi trasmessi internamente sono stati riportati nella Regione Autonoma dello Xinjiang Uygur. Sono stati anche segnalati sei nuovi casi importati, di cui due a Shanghai e uno ciascuno nelle province dello Zhejiang, dello Shandong, dello Hubei e del Guangdong. Secondo la commissione, ieri sono stati riportati cinque nuovi casi sospetti a Shanghai mentre non sono stati segnalati decessi relativi alla malattia. Inoltre, 35 pazienti affetti da Covid ieri sono stati dimessi dagli ospedali dopo essere guariti. Fino al termine della giornata di ieri sono stati segnalati in Cina continentale 2.126 casi importati totali. Di questi, secondo la commissione 2.017 sono di persone dimesse dopo essere guarite e 109 di persone in cura negli ospedali, una delle quali in condizioni gravi, mentre non sono stati segnalati decessi. Il totale dei casi confermati in Cina continentale ieri è arrivato a 84.596, con 839 pazienti ancora in cura, di cui 42 in condizioni gravi, 79.123 persone dimesse dopo essere guarite e 4.634 deceduti per la malattia.

 
 



  Ultimo aggiornamento: 13:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA