Covid, Finlandia: via le restrizioni, si può tornare a cantare (anche a squarciagola)

Covid, Finlandia: via le restrizioni, si può tornare a cantare (anche a squarciagola)
3 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Settembre 2021, 20:45 - Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 15:12

Si può cantare. Di nuovo. E a squarciagola. Nella capitale Helsinki è stato approvato il ritorno al canto in libertà per i bambini

È stato allentato infatti  il divieto di cantare in classe che era stato imposto a causa del coronavirus. «I bambini possono cantare di nuovo», ha detto all'AFP Outi Salo, responsabile dell'istruzione primaria della città di Helsinki. «Ma non possono ancora tenersi per mano, dovranno mantenere la distanza sociale», ha aggiunto.

Dallo scorso inverno ai bimbi era proibito cantare tutti insieme "Happy Birthday" ai loro compagni di classe nel giorno del loro compleanno. Si poteva accennare il motivo ma non cantare. Anche le lezioni di musica sono rimaste senza canti dopo che le autorità sanitarie avevano messo al bando l'attività canora perché fonte di possibile contagio. 

Ora si torna a cantare anche a squarciagola, ma sempre con molta cautela. Secondo le nuove linee guida inviate ai presidi, il canto dovrebbe avvenire verso la fine della lezione, ha riferito il quotidiano Helsingin Sanomat. Le aule dovrebbero essere ventilate dopo, e i bambini sopra i 12 anni dovrebbero indossare una maschera. Il ritorno al canto si deve a una petizione lanciata da un gruppo di insegnanti di musica che in agosto hanno presentato una petizione all'autorità educativa della città per annullare il divieto. «Perché nei bar e nei club di karaoke di Helsinki si può cantare da giugno e nelle scuole, no?», la richiesta avanzata.

La foto di questo articolo è stata scattata nell'aprile del 2020. Quando 700 bambini italiani e europei cantarono insieme dalle loro case "Nessun Dorma". La pandemia era appena iniziata e il ritornello era: "Io sto a casa". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA