Costo della vita, Tel Aviv la città più cara ma Roma crolla su tutto (tranne per la benzina)

Costo della vita, Tel Aviv la città più cara ma Roma crolla su tutto (tranne per la benzina)
di Giampiero Valenza
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Dicembre 2021, 16:25

Tel Aviv, in Israele, è la città con il costo della vita più alto del mondo. Al secondo posto, a pari merito, Parigi e Singapore. Solo dopo, Zurigo e Hong Kong. Roma, invece, è al 48esimo posto e perde 16 posizioni rispetto all’anno precedente ed è tra quelle che è retrocessa di più. È quanto emerge dall’analisi realizzata da Eiu-Economist Intelligence su 173 città del mondo.

Nelle prime dieci città più care, anche New York, Ginevra, Copenhagen, Los Angeles e Osaka. Se il costo della vita è più basso di molte altre capitali del pianeta, a Roma ciò non è vero per la spesa della benzina: in questa speciale classifica è tra le top ten, dopo Hong Kong, Amsterdam, Oslo, Tel Aviv, Amburgo, Atene.

Roma, il prezzo della benzina

Il carburante per auto nei distributori che si trovano tra Colosseo e dintorni è stato stimato su una media di 1,98 dollari al litro: un aumento rispetto a 1,66 del 2020, ma in calo se visto rispetto ai 2,37 del 2011. Nella classifica generale il calo di Roma è stato causato dalla riduzione dei prezzi della spesa in generale e dell’abbigliamento.

 

Tel Aviv, perché è la più cara

Tel Aviv risulta la città più cara perché è aumentato il valore della moneta locale, lo Shekel, rispetto al dollaro. È tra le zone del mondo dove è notevolmente costoso acquistare alcolici o biglietti dei trasporti pubblici.

A Teheran, in Iran, c'è stato l'aumento più alto del costo della vita: le sanzioni degli Usa hanno provocato carenze di beni e prezzi maggiorati e ora si piazza al 29esimo posto del mondo (un aumento di 50 posizioni rispetto al 79esimo dell'anno precedente).

Le città meno costose, invece, sono Damasco (Siria), Tripoli (Libia), Taskent (Uzbekistan), Tunisi (Tunisia), Almaty (Kazakhstan), Karachi (Pakistan).

© RIPRODUZIONE RISERVATA