CORONAVIRUS

Coronavirus, da New York a Los Angeles chiuse scuole, teatri, ristoranti. E anche Las Vegas spegne le luci

Lunedì 16 Marzo 2020

New York e lo stato di Washington chiudono ristoranti, bar e locali per l'emergenza coronavirus. A New York restano i servizi di consegna a domicilio e take away. Con un tweet il sindaco di New York Bill de Blasio, chiedendo «sacrifici» alla popolazione, ha annunciato che dalle 9 di domani «devono chiudere tutti» i locali notturni, i cinema e i teatri. «Non è una decisione che ho preso a cuor leggero - ha scritto - ma la nostra città fa i conti con una minaccia senza precedenti». De Blasio aveva già deciso la chiusura delle scuole a New York da oggi fino ad almeno il 20 aprile. Il governatore dello Stato di Washington, Jay Inslee, ha annunciato la firma «domani dello stato d'emergenza» a causa «dell'esplosione della Covid-19 nel nostro stato e nel mondo» con la chiusura «temporanea» di ristoranti, bar e strutture ricreative e di intrattenimento. Vietati gli eventi con più di 50 persone, misure che - ha precisato - entrano in vigore con effetto immediato nella contea di King.  

La stretta per colpa del Coronavirus è arrivata anche negli Stati Uniti. Los Angeles come New York ha deciso di chiudere bar, ristoranti, club, teatri e cinema per frenare il contagio. Lo stop agli studi di Hollywood era già arrivato due giorni fa.  Le misure annunciate dal sindaco Eric Garcetti resteranno in vigore almeno fino al 31 marzo, come riporta la Cnn. Restano permessi i servizi di consegna a domicilio e take away. «La mia priorità è proteggervi», ha detto Garcetti. 

Diario del coronavirus Usa: Arriva il coprifuoco

Il coronavirus spegne anche la Strip di Las Vegas, dove i casinò chiudono i battenti. A partire dal 17 marzo e per almeno due settimane chiudono i casinò di Wynn Resorts e Mgm Resorts International, fra i quali il Bellagio, il Mandalay Bay, e il Mirage. «È chiaro che questa è una crisi di salute pubblica che richiede un'azione collettiva se vogliamo rallentarne l'avanzata», afferma Mgm. «La salute dei nostri ospiti e dei dipendenti è la prima preoccupazione in questa crisi», mette in evidenza Wynn. 
 

 

Ultimo aggiornamento: 12:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani