Coronavirus, squadra di calcio di Wuhan a Malaga: i russi si rifiutano di giocare

Coronavirus, squadra di calcio di Wuhan a Malaga: i russi si rifiutano di giocare
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Gennaio 2020, 17:49

È isteria in Europa per il coronavirus. La squadra di calcio di Wuhan - città focolaio del misterioso virus cinese - è arrivata oggi a Malaga, in Spagna, per un periodo di preparazione e subito è scattato l'allarme. Il Krasnodar, squadra russa che doveva giocare un'amichevole con i cinesi, ha annullato l'impegno. «I miei ragazzi non sono portatori di virus ma giocatori di calcio», ha detto il tecnico, lo spagnolo Josè Gonzalez. La squadra è lontana da Wuhan dal 3 gennaio scorso. «Il periodo di incubazione è passato, ma abbiamo comunque un medico in contatto con le autorità sanitarie spagnole sulle condizioni dei giocatori».

Coronavirus, la psicosi viaggia nelle chat delle mamme: «Non entrate nei negozi cinesi»
 


Secondo il ministero della salute spagnolo nessun membro della spedizione del Wuhan presenta i sintomi del coronavirus e la giunta dell'Andalusia ha previsto una serie di controlli periodici per i prossimi giorni. «Collaboreremo perché tutto il mondo sia tranquillo» - ha aggiunto Gonzalez. Nei prossimi giorni in Costa del Sol è attesa un'altra squadra cinese, il Dalian Yifang di Rafa Bentez.

© RIPRODUZIONE RISERVATA