CORONAVIRUS

Coronavirus, la Spagna chiude gli hotel: «Turisti, tornate a casa»

Mercoledì 18 Marzo 2020
Coronavirus, la Spagna chiude gli hotel: «Turisti, tornate a casa»

Le autorità spagnole hanno disposto la chiusura di tutti gli hotel nel Paese entro il prossimo martedì 24 marzo nell'ambito della emergenza coronavirus, invitando i turisti a «lasciare il paese». Lo scrive la edizione britannica di Metro. Si sta inoltre considerando la conversione di alcuni alberghi in ospedali temporanei. Re Felipe VI di Spagna parlerà questa sera alle 21 alla nazione. Lo riportano i media spagnoli mentre la situazione nel Paese continua ad essere grave con 11.826 persone contagiate dal Covid-19 e 533 morti. Secondo i medici che lavorano in terapia intensiva se non sarà seguito il piano di emergenza si rischiano fino a 86.000 decessi.

Coronavirus, voli da e per l'Italia: ecco la situazione aggiornata

Airbus ferma la produzione in Francia e Spagna per 4 giorni

Il picco dei contagi in Spagna, secondo i medici interpellati da El Mundo, dovrebbe essere raggiunto alla settima settimana (nel Paese sono ancora alla seconda settimana dall'inizio della pandemia) con 6.673 ricoveri in un solo giorno. Le autorità hanno cominciato a distribuire nel Paese oltre un milione di mascherine chirurgiche e da oggi intanto, 48 città vedono dispiegati 2.600 militari. Per la Spagna «sono giorni molto difficili, tempi straordinari che richiedono misure straordinarie», ha detto il primo ministro Pedro Sánchez annunciando un secondo pacchetto di misure economiche per attutire l'impatto dell'epidemia di coronavirus sull'economia nazionale, una serie di interventi che - fra fondi pubblici e privati - si attesta a 200 miliardi di euro, una cifra vicina al 20% del Pil».
 

 

Ultimo aggiornamento: 17:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA