Coronavirus, teme che la moglie abbia il Covid-19 e la chiude in bagno per giorni: liberata dalla polizia

Coronavirus, teme che la moglie abbia il Covid-19 e la chiude in bagno per giorni: liberata dalla polizia
2 Minuti di Lettura

Teme che la moglie abbia il coronavirus e la chiude in bagno. Lei chiama la polizia per essere liberata. E' accaduto a Vilnius, in Lituania, come scrive il Mirror. Il marito ha pensato che la moglie avesse contratto l'infezione incontrando una donna cinese proveniente dall'Italia. Quindi, ha chiuso la consorte in bagno temendo il contagio. Dopo qualche giorno di segregazione però, lei è riuscita a chiamare la polizia, lanciare l’allarme ed è stata liberata solo all'arrivo degli agenti.

Coronavirus, OMS: tasso mortalità 3,4%, più di influenza

Agli agenti, il marito ha dichiarato di aver agito così su indicazione dei medici e di aver deciso di chiudere in bagno la moglie perché non aveva a disposizione altri luoghi “sicuri” nella casa. Secondo quanto raccontato dal Mirror, la donna è stata comunque sottoposta a scopo precauzionale al tampone per la ricerca del Covid-19, che, però, è risultato negativo. Secondo i dati ufficiali, al momento in Lituania c’è un solo caso accertato di Coronavirus.

Mercoledì 4 Marzo 2020, 14:53 - Ultimo aggiornamento: 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA