CORONAVIRUS

Hong Kong, robot per sanificare vagoni e stazioni della metro

Martedì 24 Marzo 2020 di Paolo Travisi

Non più solo pulizia ordinaria. Ma sanificazione. Per rallentare il contagio da Coronavirus e vincere una battaglia che coinvolge il mondo, è fondamentale eliminare tracce del virus soprattutto nei luoghi più affollati. Autobus e metropolitane sono in cima alla lista. Nella metropoli di Hong Kong, dove la tecnologia robotica è all'avanguardia, si utilizza un robot-sanificatore all'interno dei vagoni metropolitani. Ha la forma di una fotocopiatrice, il robot usato da Mass Transit Railway (MTR), l'azienda che nell'ex-colonia inglese gestisce la rete di collegamento sotterranea; sono 20 i robot impiegati per disinfettare ogni vagone dei treni, inclusi gli spazi delle stazioni metro.

Questi cubi hi-tech, equipaggiati di motore elettrico che consente lo spostamento sulle ruote, sono dotati anche di comando da remoto che avviene attraverso un tablet. Sulla sommità hanno un foro da cui fuoriesce una soluzione spray a base di acqua ossigenata per disinfettare le superfici, sedute, maniglie e porte, mentre davanti hanno una fotocamera con cui gli operatori possono controllare la traiettoria e gli spazi da sanificare. Il robot adottato da MTR costa 130.000 euro e secondo l'azienda è molto utile per la sanificazione ed un aiuto al personale umano che quotidianamente sanifica stazioni e vagoni delle linee metropolitane.

Tra le ultime misure restrittive prese dall'amministrazione di Hong Kong, il divieto di ingresso in città esteso a tutti i non residenti proveniente con voli dall'estero. Secondo l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University a Hong Kong 317 persone sono contagiate, 100 quelle guarite, mentre i decessi sono 4.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani