CORONAVIRUS

Coronavirus: In Kenya a 9 anni crea un sistema a pedali per lavarsi le mani, premiato dal presidente

Mercoledì 10 Giugno 2020 di Giampiero Valenza

Crea un sistema a pedale, tutto di legno, che permette di lavarsi le mani con acqua e sapone e, allo stesso tempo, di non toccare questo lavandino mobile e contenere così il contagio da Covid-19. E’ questa l’invenzione che è valsa a Stephen Wamukota, di 9 anni, uno dei riconoscimenti più prestigiosi del Kenya, il suo Paese: il premio Uzalendo.

A concederglielo è stato il presidente della Repubblica Uhruru Kenyatta, che lo ha inserito tra le altre 68 persone che hanno avuto questo stesso premio. Kenyatta è stato chiaro: Stephen meritava qualcosa per il suo impegno nella lotta contro il coronavirus.

Il bimbo, racconta l’edizione on line del quotidiano kenyota Daily Nation, ha avuto questa idea dopo aver visto molte persone aver difficoltà nel trovare un luogo dove lavarsi le mani ai tempi del Covid.

L’invenzione è costata 3 mila scellini kenyoti (circa 25 euro) dati dal padre per portare a termine il suo sogno. "Ho avuto l'idea di sviluppare questa macchina e, dopo aver iniziato, sono rimasto a corto di materiali. Così mi sono avvicinato a mio padre che mi ha aiutato a completarlo", ha detto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA