CORONAVIRUS

Coronavirus, Francia come l'Italia: altri 2 morti. Chiuse 100 scuole nell'Alto Reno, contagio al raduno evangelico, 800 casi

Venerdì 6 Marzo 2020
Coronavirus, Francia come l'Italia: maxi contagio al raduno evangelico: 800 casi. Chiuse 100 scuole nell'Est

Coronavirus in Francia: sono saliti a 613 casi confermati i contagi, con un aumento di 190 unità rispetto a ieri: lo ha annunciato il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, nel quotidiano punto stampa serale. I decessi, conferma Salomon, sono aumentati a 9 in totale, 2 più di ieri. 

Coronavirus, cancellato il Salone del libro di Parigi, la Francia vara misure d'emergenza
Coronavirus, il Louvre a Parigi resta chiuso: caos fra i turisti

Salomon ha annunciato che ormai il virus circola «in tutte le regioni di Francia», comprese quelle di Oltremare ed ha confermato i cluster, i focolai sul territorio: l'Oise, a nord di Parigi, innanzitutto, con 110 casi, l'Alta Savoia con 51 (due focolai diversi), quindi «decine» di casi nell'Alto Reno, fra Mulhouse e Strasburgo. Nessun aumento di casi, invece, nel Morbihan, regione del nord.

Intanto da lunedì 9 marzo e per 15 giorni chiusura di un centinaio di scuole nel dipartimento dell'Alto-Reno, nell'est della Francia, in seguito al boom di casi di coronavirus, con 81 contagi confermati in appena 48 ore: è quanto annunciato dalle autorità di zona. Nel dipartimento dell'est della Francia viene inoltre decretato il divieto di contatti «tra giovani e persone anziane» nonché il divieto di «raduni di oltre 50 persone».

Coronavirus, crollano i voli in tutto il mondo: i nostri scali sempre più vuoti

Ed è ormai un «cluster» fra i più importanti per la diffusione del Coronavirus in Francia: un medico di zona teme ormai che al raduno evangelico di 2.000 fedeli a Mulhouse, nel dipartimento dell'Alto Reno, nell'est della Francia, dal 17 al 24 febbraio, possano essere rimaste contagiate fra le 500 e le 800 persone. «Fra 500 e 800 fedeli potrebbero essere stati contaminati», dice il medico Patrick Vogt, intervistato da BFM TV.

Coronavirus, Ignazio Marino contro la Germania su Facebook: «Il contagio è partito da loro»

«Centinaia e centinaia di telefonate arrivano ai numeri del pronto soccorso, molti sono guariti ma preoccupati di aver preso il Coronavirus». «Quasi tutti i partecipanti al raduno di Mulhouse presentano una piccola sindrome influenzale», dicono i sanitari, che ricevono allerte da diverse regioni di appartenenza dei fedeli, dalla Corsica alla Guyana, dalle Alpi alla Normandia all'Ile-de-France.

Clima, inverno 2019-2020 il più caldo mai registrato in Europa
Coronavirus, in Germania il primo focolaio europeo. Per studi Usa e tedesco: «Lo indicano le mappe genetiche»

Ultimo aggiornamento: 22:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani