CORONAVIRUS

Coronavirus, diretta. Usa revocano consiglio di non viaggiare all'estero. Filippine nuovo epicentro del Sud-est asiatico. Boom in Libia

Giovedì 6 Agosto 2020
Coronavirus, diretta. India, incendio in ospedale: morti 8 pazienti positivi. Casi in aumento in Libia

 Gli Stati Uniti hanno revocato il consiglio di evitare qualsiasi viaggio internazionale per limitare le possibilità di trasmissione del coronavirus. Lo ha annunciato il Dipartimento di Stato Usa. «Dato che le condizioni di salute e di sicurezza stanno migliorando in alcuni paesi e potenzialmente peggiorando in altri, il Dipartimento sta tornando al nostro precedente sistema di consigli di viaggio specifici per paese», si legge in una nota.

I casi confermati di coronavirus nel mondo sono saliti a 18.810.392, con 707.666 decessi a livello globale. Sono questi gli ultimi dati raccolti dalla John Hopkins University che monitora costantemente l'andamento della pandemia. Il Paese più colpito sono sempre gli Stati Uniti, con 4.823.890 casi confermati e 158.250 decessi.

Gli Stati Uniti hanno registrato 1.262 nuovi decessi collegati al coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Un dato simile a quello del giorno prima, che porta a oltre 158.000 il numero totale de morti registrati nel Paese dall'inizio della pandemia di Covid-19, comparsa a dicembre in Cina. Gli Usa hanno anche identificato 53.158 nuovi casi di infezione in un giorno, per un bilancio complessivo di oltre 4,82 milioni di contagi.

Filippine. Con un totale di 119.640 contagi, le Filippine sono diventate oggi il paese del sud est asiatico più colpito dalla pandemia del covid-19, superando l'Indonesia dove i casi sono 118.753. L'ultimo bollettino diffuso dalle autorità sanitarie di Manila, registra 3.561 nuovi casi e 28 decessi nelle ultime 24 ore. I morti sono in totale 2.150. Oltre il 50% dei nuovi casi è stato registrato nella regione metropolitana di Manila, la capitale, che è stata nuovamente posta in lockdown, assieme alle quattro province circostanti. I contagi sono risaliti nelle Filippine dopo che a giugno il governo aveva allentato le misure di confinamento.

Virus Germania, 1.000 contagi in un giorno, mai così tanti da maggio: scuole riaperte pochi giorni fa
 

Boom di casi in Germania


Le autorità sanitarie tedesche hanno registrato oggi il numero più alto di nuovi contagi degli ultimi tre mesi. Il Robert Koch Institute (Rki) ha riferito che nelle ultime 24 ore sono stati confermati 1.045 nuovi casi. È la prima volta, dal 7 maggio che il numero di nuovi contagi supera i mille. Il numero totale di contagi registrati nel Paese dall'inizio della pandemia è di 213.067 casi, con 9.175 decessi. È dalla fine di luglio che in Germania i contagi sono nuovamente in aumento, dopo il picco raggiunto all'inizio di aprile, quando venivano registrati oltre 6mila casi giornalieri. I nuovi casi non sono legati a particolari focolai, ma appaiono diffusi un pò ovunque sul territorio. Gli esperti temono che, a causa di questa diffusione generalizzata, sia più difficile poter fermare i contagi con misure restrittive mirate a specifici territori. La prossima settimana, inoltre, proseguiranno le riaperture delle scuole nei vari lander. Il ministro federale della Salute, Jens Spahn, ha annunciato una conferenza stampa in giornata.

Coronavirus, vittime nel mondo superano quota 700mila

Australia, nuovo lockdown nel Victoria


 Nel Victoria, lo stato australiano maggiormente colpito dalla seconda ondata di coronavirus, sono stati registrati 471 nuovi casi di contagio e otto decessi. Lo ha riferito il premier dello stato, Daniel Andrews. I dati sono inferiori a quelli registrati mercoledì, che hanno visto il record di 725 nuovi casi e 15 decessi. La nuova ondata ha costretto le autorità ad imporre nuove misure restrittive, in particolare a Melbourne, la capitale del Victoria, che da giorni si trova in regime di lockdown.

Trump: «Bimbi immuni dal coronavirus, aprite le scuole». Facebook rimuove il post e Twitter lo blocca

India, incendio in ospedale: morti 8 pazienti positivi al Covid-19


 Un incendio in un ospedale di Ahmadabad, nell'India occidentale, ha ucciso otto pazienti ricoverati per coronavirus. Secondo i resoconti dei media locali, sul luogo dell'incendio sono intervenute diverse squadre di vigili del fuoco, che hanno spento le fiamme nel giro di mezz'ora. Altri 35 pazienti sono stati trasferiti in altre strutture. Le autorità hanno aperto un'indagine per stabilire le cause dell'incidente. L'India è il terzo Paese al mondo per numero di contagi, con 1.964.536 casi confermati, e 40.699 decessi accertati.
 

Crescono i contagi in Libia


 Forte crescita dei contagi per la Libia che registra nelle ultime 24 ore altri 251 nuovi casi di coronavirus, che portano a 4475 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti salgono a 99, i guariti a 640, e le persone attualmente positive da 3495 a 3736, con la maggior parte dei casi al Sud. Il governo di Tripoli ha disposto il lockdown parziale dalle 21 alle 6 del mattino per 5 giorni e altre misure per cercare di limitare la diffusione della malattia. L'Ue ha annunciato l'invio di aiuti per un valore di 20 milioni di euro.

Russia, oltre 5000 nuovi casi in 24 ore
La Russia ha registrato 5.267 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore raggiungendo un totale di 871.894 infezioni. Lo ha detto il centro di crisi anti- coronavirus. Secondo i suoi dati, il tasso di crescita giornaliera è stato stimato allo 0,6%. I morti invece sono stati 116, per un totale di 14.606 vittime.

In Bulgaria 303 nuovi casi
In Bulgaria nelle ultime 24 ore sono stati registrati 303 nuovi casi di coronavirus (dei quali soltanto 28 a Sofia, circa due milioni di abitanti, e 45 a Plovdiv, nel Sud, circa 670mila abitanti) a seguito di 5.701 test diagnostici effettuati. Il bilancio complessivo dei contagi sale così a 12.717. Come riferiscono le autorità, si registrano da ieri nove decessi, il cui totale sale a 424. Il bilancio dei casi di infezione fra il personale medico sanitario è salito a 717 persone. Attualmente vi sono 5.139 casi attivi, mentre negli ospedali sono ricoverati in tutto 842 pazienti, 44 dei quali sono in terapia intensiva.

Si allenta il lockdown in Israele
Da questo fine settimana in Israele non saranno più imposte chiusure ai grandi magazzini, mercati e negozi, alleggerite anche le restrizioni per le attività ricreative nei parchi pubblici. Queste le decisioni prese dal Gabinetto Coronavirus israeliano che ha anche indicato nel 16 agosto la possibile ripresa dei collegamenti aerei. Le scelte - hanno riferito i media - sono legate al fatto che le misure, oggi allentate, finora non hanno mostrato segni di riduzione del virus. Al tempo stesso, il Gabinetto - che comprende il Commissario speciale per la lotta all'infezione Ronni Gamzu - ha avvertito che potrebbe essere attuato un lockdown nazionale se i casi di Covid-19 (ora attorno ai 2.000 ogni giorno) non scendono. «Nessun Paese al mondo che ha tassi così alti come Israele ha affrontato la crisi senza ricorrere al lockdown», ha detto Gamzu aggiungendo che le prossime 2 settimane saranno decisive per evitare nuove restrizioni, chiusura totale inclusa. Per quanto riguarda i voli, il piano di possibile riapertura dei cieli sarà elaborato dal ministro dei Trasporti, da quello della Sanità e dagli Esteri.
 

 

Ultimo aggiornamento: 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA