CORONAVIRUS

Coronavirus, diretta. Spagna, 1.150 contagi in 24 ore: record dal 2 maggio

Mercoledì 29 Luglio 2020
Coronavirus, diretta. Spagna, 1.150 contagi in 24 ore: record dal 2 maggio

Coronavirus, nel mondo sono più di 660 mila le vittime a causa della complicanze legate al Covid19. È quanto si legge nel bilancio sulla pandemia aggiornato dalla Johns Hopkins University, spiegando che i morti confermati riconducibili al coronavirus sono ora 660.407. In merito ai contagi sono invece 16.739.530 le persone che hanno contratto il coronavirus. Gli Stati Uniti restano il Paese più colpito, con 149.258 morti e 4.352.083 contagi.

LEGGI ANCHE Coronavirus Italia, bollettino oggi 29 luglio: 289 nuovi contagi, sei morti. Zero casi in Umbria e Basilicata

I nuovi contagi da coronavirus in Spagna sono stati 1.153 nelle ultime 24 ore. Cinque i morti. È il numero più alto dal 2 maggio, quando furono registrati 1.178 nuovi positivi. Lo riferisce La Vanguardia.

Nel frattempo sono 1.592 i morti nelle ultime 24 ore negli Usa, con altri 60 mila contagiati. Il presidente Donald Trump nel frattempo difende una dottoressa protagonista di un video bloccato da Facebook e Twitter: la donna afferma di aver curato centinaia di malati con l'idrossiclorochina, ma anche di dna alieno nelle medicine e di problemi di salute causati da demoni e streghe.
 

Cina: 101 nuovi casi, focolaio nello Xinjang


Sono 101 i nuovi casi di coronavirus diagnosticati nelle ultime 24 ore in Cina, 98 dei quali trasmessi localmente. Lo hanno comunicato le autorità sanitarie locali, sottolineando preoccupazione per la situazione nello Xinjang, la regione più colpita al momento, che ha visto un aumento di 89 contagi. Questo malgrado a inizio mese gli esperti della Commissione Nazionale per la Salute della Cina avessero assicurato che l'epidemia dello Xinjang avrebbe «rallentato nei giorni successivi». Allora nella regione si registravano 17 nuovi contagi al giorno. Nella regione di Liaoning, nel nord-est della Cina, dove è scoppiato un focolaio legato a un impianto ittico nella città di Dalian, si contano otto nuovi contagi, due in più rispetto a ieri. Altri tre casi 'importatì si registrano a Shanghai e Guangdong.

Zanzare e ragni, ecco come difendersi dall’invasione durante l'estate

Riforme, Conte: «Piano entro metà ottobre, agosto al lavoro». La task force comincia da digitale e infrastrutture
 

Russia vuole registrare il vaccino entro il 10 agosto


Il vaccino per il Covid a cui sta lavorando l'istituto nazionale di ricerca russo Gamaleya è stato inviato al dipartimento competente del ministero della Salute per la valutazione degli esperti e ci si aspetta che la sua registrazione avvenga tra il 10 e il 12 agosto: lo ha detto una fonte all'agenzia di stampa russa Interfax. Secondo fonti della Cnn, la Russia punta al 10 agosto per l'approvazione del vaccino in modo da essere il primo paese al mondo a compiere questo passo, «nonostante le preoccupazioni sulla sua sicurezza ed efficacia».
 

Regno Unito, accordo con Sanofi e Gsk per 60 milioni dosi vaccino


Il governo di Londra ha siglato un accordo con il gruppo farmaceutico francese Sanofi e quello britannico GlaxoSmithKline (Gsk) per la fornitura di 60 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus. Lo riferisce Skynews.
I due gruppi farmaceutici, che sostengono che il loro vaccino potrebbe ricevere il via libera nel primo semestre del 2021, precisano in un comunicato che «sono in corso colloqui con la Commissione europea, Italia, Francia e altri governi per garantire l'accesso mondiale al prodotto».

Per la Gran Bretagna si tratta del quarto accordo del genere dopo quelli con AstraZeneca, Valneva e BioNTech/Pfizer. In questo modo il Regno Unito si è assicurato già 250 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus. Sanofi e Gsk prevedono di avviare la fase 1/2 di sviluppo a settembre e quindi la fase 3 fino alla fine dell'anno.


 

Germania, 684 nuovi casi in 24 ore


In Germania sono stati registrati 684 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il Robert Koch Institute, l'agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese. Viene così aggiornato a 206.926 il totale dei contagi, mentre sale a 9.128 il numero delle persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione, sei in più rispetto a ieri.
 

In India 768 morti e 48.513 nuovi casi in 24 ore


Sono 768 i decessi di persone che avevano contratto il Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in India. Lo hanno riferito le autorità sanitarie locali, secondo le quali da ieri si contano anche 48.513 nuovi casi. Gli ultimi dati portano a 34.193 morti e oltre 1,5 milioni di contagi il bilancio in India dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I casi 'attivì in India sono oltre 500mila.
 

Hong Kong, ospedali a rischio collasso


Il sistema ospedaliero di Hong Kong potrebbe «collassare» con l'impennata di casi di Covid-19: è l'allarme lanciato dalla governatrice Carrie Lam che, invitando a restare a casa, ha spiegato che la città è «sull'orlo di un focolaio di comunità su larga scala». Oggi sono entrate in vigore le nuove regole anti pandemia, tra cui l'uso delle mascherine obbligatorio e la chiusura dei ristoranti. Hong Kong, che ha affrontato bene la pandemia nelle battute iniziali, continua a registrare più di 100 infezioni al giorno, quando meno di un mese fa la media giornaliera era sotto la decina.
 

Siria, molti più casi di quelli ufficiali


Sale l'angoscia in Siria per l'aumento di casi di coronavirus, non registrati ufficialmente, in diverse città del paese martoriato da nove anni di guerra e stretto nella morsa di una crisi economica profonda. Fonti mediche concordanti a Damasco, Latakia, Aleppo e Hama affermano all'ANSA che le strutture sanitarie di queste quattro principali città del paese cominciano a raggiungere livelli di saturazione a causa dell'aumento dei ricoveri di pazienti con sintomi da Covid-19. A Latakia e ad Aleppo le fonti affermano che gli ospedali «sono al loro limite». Fonti ufficiali del governo siriano e dell'Onu riferiscono di 40 decessi e 694 casi positivi registratisi da marzo a oggi. Ma le fonti affermano che non è possibile condurre test su larga scala e che quindi molti casi non vengono registrati. Aleppo è una delle città che negli anni ha sofferto maggiormente gli effetti diretti della guerra, con almeno metà della città danneggiata sotto i bombardamenti e le violenze. Le strutture sanitarie in città sono poche e scarsamente equipaggiate. Damasco, Hama e Latakia non sono state colpite in maniera diretta dal conflitto armato ma risentono comunque di un sistema sanitario precario e non preparato a un'emergenza sanitaria come quella causata dal coronavirus in altre aree del mondo. Nel suo ultimo bollettino sul Covid-19 in Siria, l'Onu si dice comunque particolarmente preoccupata per il rischio che il virus colpisca comunità vulnerabili come i campi profughi, dove rimangono centinaia di migliaia di persone, e le zone scarsamente servite da aiuti umanitari, come le aree del nord-est e del nord-ovest fuori dal controllo governativo.
 

Usa, altri 1.592 vittime


I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 1.592, il numero più alto da due mesi e mezzo, su 60.000 nuovi casi. È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University.
 

Trump difende medico choc


Donald Trump difende l'idrossiclorochina come rimedio contro il coronavirus, definisce «ammirevole» la dottoressa del video shock che ha ritwittato e che è bloccato da Facebook e Twitter perchè fonte di disinformazione, e si dipinge come vittima: «Non piaccio a nessuno. Anthony Fauci piace molto», lavora nell'amministrazione ma «io non ho la stessa approvazione. Forse è la mia personalità». «Ho pensato che fosse notevole», dice riferendosi alla dottoressa Stella Immanuel, la protagonista dal video che ha destato l'attenzione del presidente per la sua difesa appassionata dell'idrossiclorochina. Il filmato mostra la pediatra spiegare di aver curato centinaia di malati di coronavirus con il farmaco antimalaria.

«Nessuno deve ammalarsi. Il virus ha una cura», dice Immanuel divenuta la 'nuova star' della destra sul web. La dottoressa non è nuova a dichiarazioni che sollevano scetticismo. Ritiene, ad esempio, che il dna di alieni è attualmente usato nelle cure mediche, che Washington sia governata da «spiriti rettili, metà umani metà extraterrestri», e che i problemi ginecologici come le cisti e l'endometriosi sono causati dai rapporti sessuali nei sogni con demoni e streghe. Trump ha postato il video perchè da tempo difende ed è promotore l'idrossiclorochina. «Molti medici la ritengono molto buona» per il coronavirus: «io ritengo che funzioni nelle fasi iniziali. Io l'ho presa, non fa male», aggiunge il presidente. Mentre il video shock postato fa discutere, ad attaccare Trump è anche Joe Biden. Secondo il candidato democratico alla Casa Bianca il presidente «ha fallito» nel suo compito di base, ovvero prendersi cura del paese. «Corro - dice Biden - perchè Trump è presidente, in gioco c'è la democrazia».

 

 
 

 

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 07:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA