CORONAVIRUS

Coronavirus, in Cina divieto di consumare carne di cane e gatto

Giovedì 27 Febbraio 2020

Stop al consumo di carne di cane e di gatto in Cina: è una conseguenze, positiva in questo caso, dell'epidemia di Coronavirus che aveva già portato al divieto di commercio di specie selvatiche a partire dai pispistrelli e dai serpenti, fra come pipistrelli e serpenti. Nei prossimi giorni nella città di Shenzhen (oltre 12 milioni di abitanti) dovrebbe diventare illegale il consumo di cani e gatti.

Coronavirus, caccia all'animale "untore": così è avvenuto il salto di specie
Coronavirus, quando finirà? L'epidemiologo Ciccozzi: «Fuori entro due mesi, ma non siamo al picco»

La municipalità della metropoli ha ricordato che nei paesi sviluppati cani e gatti sono animali domestici non destinati al consumo.

 

Ultimo aggiornamento: 21:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi