CORONAVIRUS

Coronavirus Usa, donna si ammala ma non ha assicurazione: le cure le costano 35mila dollari

Lunedì 23 Marzo 2020
1

Una donna americana per curare il coronavirus in un ospedale di Boston ha dovuto pagare 35mila dollari. Dopo giorni di febbre che non passava, si era rivolta al reparto di oncologia che la segue e dopo varie analisi era risultata positiva al coronavirus. Ma il conto per le cure, non avendo lei un'assicurazione, è stato molto alto.

Diario del coronavirus: i soldati, i senatori, gli untori, gli indiani

Coronavirus, negli Stati Uniti oltre 40 mila contagiati: «New York è come l'Italia»

Coronavirus, in America oltre 29.000 positivi. E chiude anche New York: «Troppi affollamenti»

L'emergenza covid-19 sta mettendo in evidenza tutti i limiti del sistema sanitario statunitense. La sanità a pagamento in periodo di pandemia rischia di mettere in serie difficoltà tanti cittadini. Danni Askini è la donna americana contagiata dal Covid-19 che è riuscita a guarire. Non coperta da assicurazione sanitaria (come 27,5 milioni di americani) ha ricevuto una fattura di 34.927,43 dollari (circa 33.000 euro) per le cure e test a cui è stata sottoposta.

Tutto è iniziato con un mal di testa e difficoltà respiratorie, così la donna è andata in pronto soccorso e il test ha mostrato la positività alla malattia. Solo il test è costato oltre 900 dollari. I medici dell’ospedale hanno detto ad Askini che non avrebbe potuto essere curata prima di aver fatto il test per una dozzina di altre malattie, che hanno avuto un costo elevato di circa 2 mila euro. Dopo qualche giorno alla donna è arrivata una fattura di 35 mila dollari dall'ospedale, proprio in un periodo in cui ha dovuto ridurre la sua assicurazione a causa della perdita del lavoro.
 


 

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 00:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani