Coronavirus, Amazon assumerà camerieri licenziati. Bezos: «Servono 100mila persone»

Coronavirus, Amazon assumerà camerieri licenziati. Bezos: «Servono 100mila persone»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Marzo 2020, 12:14

Amazon  vuole assumere camerieri che hanno perso il lavoro per la crisi scataneta dal coronavirus. Lo ha annunciato il ceo Jeff Bezos in un memo rivolto ai dipendenti, in cui ribadisce l'intenzione di assumere 100mila persone e spiega le difficoltà del reperire mascherine per i lavoratori. «In tutto il mondo, le persone avvertono gli effetti economici di questa crisi, e sono triste nel dire che prevedo che le cose peggioreranno prima di migliorare», ha scritto Bezos.

Coronavirus, mobilitazione lavoratori Amazon: azienda replica

Coronavirus, Amazon darà priorità nelle spedizioni a libri e giocattoli. E pacchi lasciati sull'uscio di casa

«Stiamo assumendo 100mila persone e aumentando i salari per i nostri lavoratori a ore. Allo stesso tempo, altre aziende come ristoranti e bar sono costrette a chiudere le porte. Speriamo che le persone licenziate vengano a lavorare con noi fino a quando non saranno in grado di tornare ai lavori che avevano». «Non c'è un manuale di istruzioni per come ci sentiamo in questo momento, e so che ciò sta causando stress a tutti», ha aggiunto Bezos, assicurando di essere «totalmente concentrato sul Covid-19 e su come Amazon possa svolgere al meglio il suo ruolo ed essere d'aiuto

© RIPRODUZIONE RISERVATA