La classifica delle città più sicure al mondo dopo la pandemia: indietro Roma e Milano (per colpa della sicurezza sanitaria)

La graduatoria stilata dall'Economist Intelligence Unit che ha preso in considerazione 60 città e 76 indicatori

La classifica delle città più sicure al mondo: indietro Roma e Milano (per colpa della sicurezza sanitaria)
di Marco Prestisimone
3 Minuti di Lettura
Sabato 9 Ottobre 2021, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 11:55

Le città di tutto il mondo si sono trasformate per far fronte all'emergenza Covid. E mentre i Paesi si riappropriano delle proprie abitudini, ci sono alcune città e capitali che meglio di altre hanno affrontato il tema della sicurezza tra mascherine, restrizioni nei luoghi pubblici e protezione generale della salute. E c'è anche una classifica dei più virtuosi: a stilarla è stata l'Economist Intelligence Unit che ha pubblicato il Safe Cities Index 2021, una graduatria di 60 città sulla base di 76 indicatori di sicurezza tra cui 5 prioritari: sicurezza sanitaria, sicurezza digitale, infrastrutture, sicurezza personale ed una nuova categoria, la sicurezza ambientale.

Pandemia, la classifica dei Paesi dove viene gestita meglio: prima la Norvegia ma l'Italia migliora

La top 5: guida Copenaghen

In cima alla classifica ci sono in ordine Copenaghen, Toronto, Singapore, Sydney e Tokyo. Tutte avevano molto alti i livelli dei fattori che illustrano come la sicurezza complessiva sia correlata a un forte senso di coesione sociale, inclusione totale della popolazione e fiducia della società.

La Danimarca è il primo Paese in Europa che ha eliminato ogni restrizione legata al Covid e questo è stato valutato come miglior risultato al mondo a livello di tutela della salute e del benessere degli abitanti. E la presenza della Danimarca è una novità, visto che ha scalzato Tokyo. Il dato che le ha permesso di prendersi il primo posto è il tasso di criminalità, che è il più basso al mondo e da oltre 10 anni è ai minimi storici. Toronto è seconda grazie soprattutto alle politiche ambientali e al sistema di infrastrutture, Singapore è la seconda città più sicura al mondo per infrastrutture e salute. Il punto di forza invece di Sydney è stato il sistema di infrastrutture, ma si è classificata anche come città più sicura al mondo per la sicurezza digitale. Tokyo invece scende dal primo posto del 2019 al quinto del 2021: ha contenuto l'emergenza nonostante le Olimpiadi e ha un basso tasso di criminalità oltre che infrastrutture progettate per resistere a choc naturali e potenziali malware in quanto a sicurezza digitale. 

Video

L'Italia: Milano e Roma al 27° e 29° posto

Le uniche due città italiane in classifica sono Milano e Roma, seppur attardate. Milano è al 27° posto grazie al 5° posto per la sicurezza ambientale, meglio anche di Copenaghen. La seconda città italiana è Roma, al 29° posto, che ha totalizzato 69,4 punti. In termini di sicurezza sanitaria entrambe sono al di sotto della media (37° posto Roma e 44° posizione Milano). Altre note dolenti di Roma e Milano: sicurezza digitale e investimenti sostenibili insufficienti rispetto alle prime città in classifica.

Le città meno sicure al mondo

Le città meno sicure sono sono Lagos (Nigeria), Cairo (Egitto), Caracas (Venezuela), Karachi (Pakistan) e Yangon (Birmania).

La classifica

Le prime posizioni: Copenaghen, Toronto, Singapore, Sydney, Tokyo, Amsterdam, Wellington, Hong Kong, Melbourne, Stoccolma, Barcellona e New York (che condividono l'11° posto), Francoforte, Washington Dc, Londra, San Francisco, Osaka e Los Angeles. E, ancora, Zurigo, Chicago, Madrid, Dallas, Parigi, Taipei, Seoul, Bruxelles.

© RIPRODUZIONE RISERVATA