Autista si getta nel fiume con il bus: 21 morti. «Vendetta per abbattimento della casa»

foto
Si è gettato da un ponte portandosi dietro tutti i passeggeri dell'autobus che guidava, finendo nel bacino sottostante, il tutto per vendetta. E' successo ad Anshun, sud-ovest della Cina, dove sono morti in ventuno, altri 16 sono rimasti feriti. 

LEGGI ANCHE Turista romana cade sul Gran Sasso, salvata dall'elicottero del 118

È l'atto folle di un 52 cinese divorziato, Zhang, il quale prima di mettersi alla guida aveva bevuto una bottiglia di superalcolico. La dichiarazione shock risale a domenica, giorno in cui gli agenti sono riusciti a far luce sulle motivazioni del gesto. La tragedia, infatti si era consumata martedì scorso. Secondo quanto riportato dai siti locali, il gesto dell'autista sarebbe da ricondurre a una "vendetta" per l'abbattimento della sua casa. L'uomo era infatti indignato perchè malgrado il risarcimento corrisposto non gli era stato dato un nuovo alloggio.   

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani