Ciclista si schianta contro un recinto e muore: ha sbandato per evitare una gazza in picchiata

Martedì 17 Settembre 2019 di Simone Corbetta

La polizia ha riferito della morte di un ciclista che avrebbe sbandato per evitare una gazza in picchiata. L’uomo, 76 anni, stava andando in biciletta nel Nicholson Park di Woonona, sobborgo a nord di Wollongong, circa cinquantasei kilometri a sud di Sydney, quando ha perso il controllo per evitare di colpire l’uccello in picchiata e si è schiantato contro un palo di recinzione. Nell’impatto si è causato gravi lesioni alla testa. I servizi di emergenza lo hanno poi soccorso trasportandolo in ospedale, dove è deceduto per le ferite riportate. L’esatta dinamica dell’incidente è ora al vaglio delle autorità locali che dovranno presentare un rapporto al coroner.

Roma, muore un altro ciclista, travolto da un'auto due giorni fa alla Giustiniana
Muore ciclista travolto da un furgone sulla via Aurelia a Roma: aveva 50 anni

In Australia si è entrati nella stagione della “picchiata delle gazze”, che si verifica intorno a settembre–ottobre durante il periodo primaverile. Gli uccelli iniziano a riprodursi in agosto e possono diventare molto territoriali nei confronti di qualsiasi minaccia percepita per i loro piccoli. Ciclisti e motociclisti sono stati avvertiti di cercare di evitare le zone di nidificazione. Alcuni hanno scelto di attaccare occhi di plastica o altri oggetti sui propri caschi. Gli esperti riferiscono che le gazze hanno meno possibilità di attaccare in picchiata qualora credano che il proprio obiettivo possa vederle. Questo tipo di uccelli sono una specie protetta in Australia ed è dunque illegale cacciarle o prendere le loro uova. Secondo il sito web Magpie Alert, lo scorso anno sembra siano stati segnalati più di tremila casi di picchiata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma