La Cia aiuta la resistenza dell'Ucraina: a Kiev informazioni sulle bombe russe e consigli sulla difesa aerea

Una condivisione di informazioni da parte della Cia e del Pentagono «senza precedenti» e «quasi in tempo reale»

La Cia aiuta la resistenza dell'Ucraina: a Kiev informazioni sulle bombe russe e consigli sulla difesa aerea
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Aprile 2022, 23:31 - Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 15:32

Una collaborazione «senza precedenti». Perché vista l'impossibilità di intervenire direttamente nel conflitto, gli Stati Uniti non sono rimasti di certo a guardare da lontano e con distacco la guerra in Ucraina e si sono mossi in tutti i modi per aiutare la resistenza di Kiev. L'ultimo espediente, di cui i media americani hanno dato conto nelle ultime ore, riguarda gli aiuti dell'intelligence degli Stati Uniti che ha fornito alle forze di Kiev informazioni dettagliate su quando e dove i missili e le bombe della Russia avrebbero colpito sin dall'inizio dell'invasione aiutando così l'Ucraina a posizionare i suoi sistemi anti-aereo e mettere al sicuro i suoi velivoli. Lo riferiscono alla Nbc funzionari ed ex funzionari americani. Una condivisione di informazioni da parte della Cia e del Pentagono «senza precedenti» e «quasi in tempo reale» che ha avuto un ruolo centrale nella resistenza dell'esercito ucraino all'avanzata della Russia. Il mese scorso il direttore della Cia, William Burns, ha dichiarato al Congresso che quando aveva incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky a Kiev a gennaio aveva condiviso tutte le informazioni di cui l'Agenzia era in possesso sull'imminente attacco della Russia. «E abbiamo continuato a farlo ogni giorno da allora».

Il ruolo del Pentagono

Le fonti della Nbc sono state ancora più esplicite e hanno parlato di una «condivisione di informazioni di intelligence senza precedenti» con un Paese alleato che non fa parte della Nato. Un'operazione dei servizi segreti americani e del Pentagono che ha avuto un ruolo cruciale nel successo dell'Ucraina contro un esercito più preparato e meglio equipaggiato come quello di Mosca. La condivisione di tutte queste informazione, rivelano le fonti, ha anche «spianato la strada all'abbattimento di un aereo russo che trasportava centinaia di soldati nei primi giorni della guerra» e ha contribuito a respingere un attacco di Mosca contro un aeroporto vicino a Kiev. «Sin dall'inizio della guerra, ci siamo spinti piuttosto in là nel condividere con l'Ucraina informazioni strategiche», ha detto a Nbc un funzionario informato sottolineando che «ci sono stati diversi casi in cui la condivisione di notizie ha fatto la differenza».

Putin legge le notizie sulla guerra? Il legame con la Cnn e le paure dei consiglieri sulla stampa internazionale

L'aiuto nei cieli

Non solo immagini di satelliti commerciali ma anche «molte notizie su, ad esempio, dove si trovavano determinati tipi di unità e battaglioni» di Mosca. Quasi ogni giorno l'Ucraina muove le sue difese anti-aeree grazie all'aiuto dell'intelligence americana motivo per cui, spiegano le fonti, la Russia non è stata in grado di stabilire finora un dominio aereo. In alcuni casi, Kiev è riuscita a spostare i sistemi di difesa o gli aerei che rischiavano di essere colpiti appena in tempo, hanno affermato i funzionari. Un portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale ha confermato in una nota che Washington «sta fornendo regolarmente informazioni dettagliate e tempestive agli ucraini sul campo di battaglia per aiutarli a difendere il loro Paese dall'aggressione russa e continueremo a farlo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA