Canada, sparatoria di 12 ore in Nuova Scozia: 16 morti. C'è anche una poliziotta madre di due bambini. Ucciso il killer

Domenica 19 Aprile 2020
La polizia canadese ha dichiarato che almeno 16 persone sono state uccise dopo che un uomo di 51 anni si era scatenato sparando contro la folla nella parte settentrionale della provincia della Nuova Scozia. Una serie di omicidi durata 12 ore. L'uomo è stato identificato come Gabriel Wortman. È stato arrestato dalla Royal Canadian Mounted Police in una stazione di servizio a Enfield, Nuova Scozia, a nord-ovest del centro di Halifax. La polizia ha successivamente annunciato che era morto.

«Oltre 16 persone sono state uccise», ha detto il sovrintendente capo RCMP Chris Leather alla Associated Press. «Crediamo che sia una persona responsabile di tutti gli omicidi e che si sia mossa da sola attraverso la parte settentrionale della provincia e abbia commesso quelli che sembrano essere diversi omicidi».

Brian Sauvé, presidente del sindacato della Federazione nazionale di polizia, ha dichiarato che un ufficiale di polizia è stato tra quelli uccisi nella sparatoria e un altro è rimasto ferito.

La poliziotta uccisa si chiamava Heidi Stevenson, 23 anni di servizio e madre di due ragazzi. Lo rendono noto le autorità locali. «Il mio cuore è con tutti coloro che sono rimasti colpiti in questa terribile situazione» così il premier canadese Justin Trudeau dopo la sparatoria in Nova Scotia. 


La polizia non ha fornito un motivo per l'attacco.  La paura è iniziata nella piccola città rurale di Portapique, con la polizia che ha consigliato ai residenti di chiudere a chiave le loro case e rimanere nei loro scantinati.

La polizia ha dichiarato prima che domenica il sospetto stava guidando un'auto che sembrava un veicolo della polizia e che indossava un'uniforme della polizia, ma in seguito ha detto che era alla guida di un piccolo Suv e stava viaggiando verso sud su un'autostrada. Poi hanno specificato che che non è un dipendente o un ufficiale RCMP.

«Il mio cuore si rivolge a tutte le persone colpite in quella che è una situazione terribile», ha detto il Primo Ministro Justin Trudeau. Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 06:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA