Caldo record, luglio il mese con le temperature più alte mai registrate sulla Terra

Caldo, luglio il mese con le temperature più alte mai registrate sulla Terra
3 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Agosto 2021, 19:29 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 06:03

Nuovo record. Quello di luglio è stato il mese più caldo mai registrato sulla Terra. Lo rivelano i dati rilasciati dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (Nooa) l'agenzia federale statunitense che si occupa deli oceani e del clima«In questo caso essere al primo posto è il posto peggiore in cui stare», ha affermato il direttore del Noaa, Rick Spinrad, spiegando come «luglio solitamente il mese dell'anno più caldo nel mondo, ma il luglio 2021 si è superato consacrandosi il mese più caldo di sempre». Secondo le rilevazioni del Noaa sulle temperature degli oceani e della superficie terrestre la temperatura complessiva registrata lo scorso mese è stata di 0,93 gradi celsius sopra la media, facendo di questo luglio il mese più caldo da 142 anni, da quando cioè partirono le prime rilevazioni.

Meteo, Ferragosto con 40° in tutta Italia. In serata i primi temporali e crollo delle temperature

Spagna, toccati 46°C in provincia di Cordova

L'ondata di caldo che si registra in Spagna si sta facendo sentire in alcune zone del Paese con temperature sempre più vicine ai record storici (attorno ai 47°C). Per la giornata di oggi, la massima prevista era di circa 46°C, secondo le previsioni dell'Agenzia Statale di Meteorologia (Aemet). Alle 15.40, questa massima è stata raggiunta nella stazione meteorologica di Montoro, in provincia di Cordova (Andalusia), secondo i dati più aggiornati dell'Aemet: la temperatura registrata è stata di 46.1°C. Per domani sono attese massime su livelli simili.

Italia, 16 bollini rossi per Ferragosto

Esce Cagliari, sia domani che a Ferragosto, dalla 'zona rossà dall'elenco delle città con cui il ministero della Salute indica il massimo rischio per il caldo per tutta la popolazione, pe entrare in area 'giallà. I centri urbani 'rossì sia il 14 che il 15 agosto sono, secondo il bollettino sulle ondate di calore del ministero, 16 (uno in meno, appunto il capoluogo sardo, rispetto alle previsioni di ieri): Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli Palermo, Perugia, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo. Oggi 'rossà, Cagliari torna quindi domani gialla (condizione di pre-allerta per un'ondata di calore). Il totale dei bollini odierni è 15: nell'elenco, rispetto ai prossimi due giorni, mancano Ancona e Napoli, mentre c'è, come detto, Cagliari, in cui evidentemente il caldo va attenuandosi. Il bollino rosso indica il massimo livello di rischio caldo per tutta la popolazione, non solo quindi per le fasce fragili (anziani, bambini e malati, segnalato dal bollino arancione. C'è poi il bollino giallo sulla possibile ondata di calore in arrivo, e quello verde che indica l'assenza di rischio caldo per la popolazione. In totale i centri urbani monitorati dal ministero della Salute sono 27. 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA