Boris Johnson fa arrabbiare Hulk: «Non sei come me, io penso al bene comune»

Martedì 17 Settembre 2019
L'incredibile Hulk risponde a Boris Johnson. E lo fa da par suo, a brutto muso. Il premier britannico nei giorni scorsi aveva paragonato sé stesso e il Regno unito al supereroe dei fumetti, che «più si arrabbia più diventa forte», e dunque - ha detto Johnson - il Paese riuscirà a uscire dall'Unione europea come Hulk che «riesce a scappare non importa quanto stretti siano i lacci con cui è legato». Queste parole hanno provocato la piccata risposta di Mark Ruffalo, l'attore che ha interpretato il personaggio verde nella versione hollywoodiana del 2008: «Boris Johnson dimentica che Hulk combatte per il bene comune. Rabbia e forza possono anche rivelarsi ottuse e distruttive. Hulk dà il meglio di sé quando lavora in squadra, quando si trova da solo può diventare un disastro. Inoltre può sempre contare sul dottor Banner, con la sua scienza e la sua ragionevolezza».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani