Brasile, disastro per l'onda nera: le immagini dell'oca ricoperta di petrolio travolgono il web

Mercoledì 23 Ottobre 2019 di Remo Sabatini
L'oca ricoperta dal petrolio in Brasile. (immagine pubblicata da The Intercept Brasil su Twitter)

Sono oltre 600, le tonnellate di petrolio che stanno causando un vero e proprio disastro ambientale lungo la costa nordorientale del Brasile. Una marea nera che da giorni, è arrivata lungo le spiagge, distruggendo e uccidendo il fragile ecosistema dell'area. La fuoriuscita, dovuta ad una perdita che aveva interessato una petroliera, risale ai primi giorni di settembre e, nonostante il lavoro di contenimento che aveva impiegato mezzi e unità specializzate, sin dalle prime ore dell'incidente, la strage di animali marini prosegue. Come le drammatiche immagini del disastro che continuano a preoccupare, suscitando rabbia ed emozioni forti, soprattutto da parte di associazioni ambientaliste e organizzazioni che sono ancora sul campo per cercare di salvare più vite possibili. Come quella di questa piccola oca completamente ricoperta di melma nera che è riuscita miracolosamente a sopravvivere grazie alle cure del Biota Institute, l'istituto per la Conservazione della Fauna selvatica del Brasile, che l'ha raccolta e ripulita, salvandola da morte certa. Così, anche grazie alle immagini di questo ennesimo salvataggio, diffuse da The Intercept Brasil, quel piccolo uccello terrorizzato che sembra implorare aiuto agli umani, è divenuto il simbolo di una tragedia che ha interessato oltre 180 regioni e che, a distanza di quasi due mesi, sembra non trovare fine. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma