Guerra nucleare, bunker anti-atomici: boom acquisti tra ricchi russi. Cosa sta succedendo a Mosca

Secondo i rapporti citati dai media britannici lo stesso Putin avrebbe un elenco di persone pronte a unirsi a lui nel suo rifugio

Guerra nucleare, bunker anti-atomici: boom acquisti tra ricchi russi. Cosa sta succedendo a Mosca
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Ottobre 2022, 10:18 - Ultimo aggiornamento: 12:31

Da un lato la minaccia velata di Putin di utilizzare il nucleare. Dall'altro l'impasse russa nella guerra Ucraina. I timori di una escalation atomica del conflitto colpisce anche in Russia. Tanto che nell'elite di Mosca, tra gli oligarchi dello Zar, sarebbe partita la corsa all'acquito a alla costruzione di bunker anti-atomici. Rifugi nucleari che - stando ai rapporti riportati dai media britannici - potrebbero ospitare fino a un totale di 100.000 persone.

Bomba nucleare Putin, timori intelligence per test nel Mar Nero: ministro Difesa inglese vola negli Usa per vertice di emergenza

BUNKER ANTI-ATOMICI, CORSA ALL'AQUISTO IN RUSSIA

Secondo il canale Telegram Ntv il presidente russo avrebbe anche un elenco di persone pronte a unirsi a lui nel suo bunker. Pgni settimana - recitano i rapporti russi - vengono acquistati da 20 a 30 bunker a Mosca. E la tendenza sarebbe in aumento.

 

LA DOMANDA DI RIFUGI E LA PUBBLICITA'

I media inglesi citano Vitaly Ustinov, responsabile della vendita dei rifugi già pronti, che avrebbe riferito al canale che la domanda è aumentata negli ultimi tempi. E cresce anche la pubblicità, con tanto di segnalazione delle caratteristiche: «Sono sepolti per oltre due metri e mezzo sottoterra, possono resistere a cinque tonnellate di pressione e a scosse fino a otto o nove magnitudo sulla scala Richter», dicono le descrizioni. Le pubblicità, rivolte principalmente alle persone nella Russia occidentale, offrono «rifugi sia di fascia alta che a basso costo, nonché complessi abitativi sotterranei».

Le strutture, le cui opzioni più economiche hanno due letti, un bagno e un angolo cottura, hanno un prezzo di partenza di circa 28mila sterline. Vengono vendute anche con un corso di sopravvivenza gratuito annesso.

IL RIFUGIO DI PUTIN

Lo stesso Putin, si crede, possiede una serie di rifugi sotterranei da utilizzare in caso di guerra nucleare, incluso uno in Siberia. Non è chiaro esattamente chi si unirebbe a lui nel suo bunker in caso di attacco nucleare su vasta scala, ma il canale General SVR Telegram ha affermato che includerebbe sicureamente la sua partner Alina Kabaeva, i loro figli insieme e quelli di precedenti relazioni.

Altri funzionari inclusi nella lista potrebbero essere il primo ministro Mikhail Mishustin e il presidente del parlamento Vyacheslav Volodin. Esclusi invece l'ex presidente e vice del Consiglio di sicurezza Dmitry Medvedev o senatori russi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA