ULTIMA ORA

Birmingham, follia in strada: un morto e sette feriti. Caccia all'accoltellatore solitario

Domenica 6 Settembre 2020
2
Birmingham, follia in strada: un morto e sette feriti. Caccia all'accoltellatore solitario

Notte di violenza, nel cuore del distretto della movida di Birmingham, dove almeno una persona è stata uccisa e altre 7 sono rimaste ferite per mano - a quanto pare - d'un accoltellatore solitario che avrebbe scelto le sue vittime «a caso»: senza alcun legame accertato con il terrorismo e senza apparenti moventi specifici d'odio. L'aggressione si è consumata fra la mezzanotte passata e le 2,30 in almeno quattro diversi punti del centro della seconda area metropolitana britannica per popolazione, capoluogo delle Midlands inglesi e città fra le più multietnico-confessionali del Regno Unito: in coda al sabato sera più movimentato del dopo lockdown, con decine di giovani bevitori sparsi per locali e pub in barba a qualche segnale di ripresa di contagi da coronavirus. 

Covid Italia, 1297 nuovi casi e sette morti nelle ultime 24 ore
 


Maxi rissa tra vicini a colpi di spranghe, il video sconvolge il web

Alcuni testimoni oculari come Cora, una ragazza che fa la cameriera-coniglietta in un club, hanno raccontato di momenti di paura e furore insensato: tra persone sanguinanti, spintoni, zuffe fra gruppi di giovani che reagivano confusamente al fuggi fuggi, urla, insulti, tamponamenti. Secondo la ricostruzione della polizia, tutto è cominciato con un primo accoltellamento nell'area di Constitution Hill, seguito dall'allarme e dall'arrivo di pattuglie di agenti armati e ambulanze. Mentre i soccorsi erano sul posto, altri attacchi si sono poi verificati presso l'Arcadian Center (un complesso che include 5 locali adiacente al Gay Village di Birmingham) e poi in 2 o 3 strade circostanti lungo le quali l'aggressore s'è infine allontanato riuscendo inizialmente a far perdere le proprie tracce. Un episodio «molto grave», ha sottolineato Steve Graham, sovrintendente capo della West Midlands Police, ma la cui cornice rimane da chiarire. 

 

 
Giorgia Meloni: «Obiettivo è vincere in tutte le regioni e non lo considero così distante»

Di certo «non c'è assolutamente alcuna indicazione» d'una matrice terroristica, ha tagliato corto Graham, ribadendo quanto escluso in precedenza già dal ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab, numero due del governo Tory di Boris Johnson. Mentre non trovano conferma nemmeno i sospetti di un epilogo connesso a scontri fra gang giovanili, malgrado le scene da rissa - forse solo frutto di concitazione - riferite dai testimoni. Ed è al momento esclusa anche la pista di «un crimine d'odio» per ragioni etnico razziali o di un attacco mirato contro la comunità gay. Non resta quindi che ipotizzare un raptus scatenato da futili ragioni o da squilibrio mentale, già evocato dagli investigatori britannici per i due accoltellamenti multipli più recenti avvenuti sull'isola a inizio estate: a Reading, nel sud dell'Inghilterra, e poi - ad opera di un richiedente asilo sudanese con problemi mentali - a Glasgow, in Scozia. In ogni modo il bilancio è pesante. Un giovane è morto per le coltellate subite, altre due persone - un uomo e una donna - sono state ricoverate in ospedale in gravi condizioni con lesioni al collo e 5 sono state medicate per ferite di medie o lieve entità.

AlphaTauri trionfa a Monza, una favola romagnola. Minardi: «Ma io spendevo un terzo»

Live F1, diretta GP Monza: vince Gasly con l'Alpha Tauri, per le Ferrari GP da incubo

Se c'è qualcuno nel mondo che aveva deciso (e chissà perché) di puntare 50 euro, o anche meno, sulla vittoria di Pierre Gasly nel GP d'Italia, stasera potrà festeggiare ritrovandosi in tasca una bella somma.


Colleferro omicidio davanti al pub, ucciso giovane di Capoverde

La polizia da parte sua ha aperto un'indagine generica per omicidio, chiudendo al traffico l'intero settore coinvolto per eseguire i rilievi e facilitare «il distanziamento» raccomandato tuttora dall'emergenza Covid. Mentre prosegue la caccia all'uomo del sospetto killer, unico soggetto identificato per ora come tale. I filmati della telecamere a circuito chiuso della zona vengono nel frattempo esaminati con cura, ma non mostrati in pubblico per riserbo investigativo; e si susseguono appelli a chiunque abbia visto o ripreso immagini a farsi vivo «senza paura». Appelli condivisi dal premier Johnson, che come altri esponenti politici s'è affrettato a condannare «il terribile incidente» di Birmingham, a dirsi vicino alle vittime, a elogiare la tempestività dei servizi di emergenza. La polizia intanto invita la cittadinanza a vigilare, pur rassicurando sul cessato allarme in centro: dove la presenza di cordoni e agenti armati suggerisce del resto ancora tensione e cautela.

Ultimo aggiornamento: 19:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA